La scuola che fa la differenza: adesione al progetto integrato ““Riduzione, Riuso, Riciclo, Recupero”

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Sono 63 gli Istituti scolastici di ogni ordine e grado per un totale di duecento scuole, del Comune e della provincia di Messina, che hanno aderito al progetto integrato di educazione ambientale “Riduzione, Riuso, Riciclo, Recupero”. Il programma, che nasce per sensibilizzare gli studenti sulla pratica della raccolta differenziata, prevede diverse tipologie d’intervento: posizionamento di apposite isole ecologiche (destinate alla raccolta differenziata di carta-cartone, imballaggi in plastica e in vetro) ed eco box per la raccolta di rifiuti tecnologici, che saranno collocati anche nella provincia di Messina. L’edizione 2012-2013 prevede inoltre la partecipazione al concorso “Piccoli gesti per un mondo migliore”.Gli alunni dovranno cimentarsi nella realizzazione di oggetti d’uso comune o giochi da tavolo attraverso l’utilizzo di materiale di recupero. Verrà premiato l’Istituto scolastico che avendo seguito le linee guida del progetto avrà ottenuto i migliori risultati. «Siamo conviti che iniziare dai piccoli studenti di oggi, che saranno i grandi cittadini di domani – ha spiegatoTitti Di Cristina, rappresentante di Tirrenoambiente – darà un valido contributo alla ricerca di soluzioni delle molteplici problematiche ambientali del nostro territorio». «La grande partecipazione delle scuole –  ha aggiunto Marcello De Vincenzo Presidente di Rete Abile – ci consentirà di proseguire il percorso già avviato lo scorso anno per la promozione delle più corrette pratiche sostenibili».

(71)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.