presidio bluferries

Protesta marittimi Bluferries in corso. Garantiti solo i servizi minimi

Pubblicato il alle

1' min di lettura

presidio bluferriesÈ cominciato a mezzanotte lo sciopero di 48 ore dei marittimi Bluferries che si concluderà a mezzanotte di domani. Sul posto, oltre 20 marittimi contrattisti, il segretario regionale della Filt Cgil, Franco Spanò,  e il segretario generale della Cgil, Lillo Oceano. Saranno solo garantiti i servizi minimi tra la Stazione Marittima e Villa San Giovanni. Non si sono create code,  il traffico agli imbarchi scorre regolare.

La protesta è dovuta al fatto che i lavoratori chiedono un miglioramento delle loro condizioni contrattuali.

«La Filt Cgil – evidenzia il segretario regionale Franco Spanò – contesta inadempienze su organizzazione del lavoro, turni, orario di lavoro e rivendica l’applicazione dell’Accordo sindacale dello Stretto del 25 gennaio 2005, sottoscritto da Confitarma, associazione datoriale di Confindustria cui aderisce anche Bluferries e la cui non applicazione determina una discriminazione fra i lavoratori di Bluferries  e i lavoratori delle altre compagnie».

Chiedono un incontro con l’Azienda. La Bluferries è disponibile ma non ha ancora fissato una data per il tavolo tecnico.

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.