Per gli impiegati della Provincia arriva il codice di comportamento

provinciaChiariamo subito che si tratta di una scelta: i dipendenti della Provincia potranno contribuire a creare il codice di comportamento. Il testo, con le richieste, è rivolto anche alle organizzazioni sindacali, alle associazioni dei consumatori e degli utenti, ad associazioni e organizzazioni rappresentative di particolari interessi e a tutti i soggetti che operano nel settore e che fruiscono delle attività e dei servizi rese dalla Provincia. Gli impiegati potranno comunicare il proprio contributo su regali, compensi e altre utilità, partecipazione ad associazioni e organizzazioni, comunicazione degli interessi finanziari e conflitti d’interesse, obbligo di astensione, prevenzione della corruzione, trasparenza e tracciabilità, comportamento nei rapporti privati, comportamento in servizio, rapporti con il pubblico, disposizioni particolari per i dirigenti, vigilanza, monitoraggio e attività formative. Le osservazioni e le proposte dovranno pervenire ala segreteria generale della Provincia entro il 9 dicembre prossimo. La Provincia ha preso spunto nella creazione del codice di comportamento dalla legge 6 novembre 2012 che prevede la definizione, con procedura aperta, di un proprio testo per gli atti compiuti dai dipendenti pubblici. Il piano nazionale anticorruzione precisa le modalità di approvazione del codice di comportamento delle Pubbliche Amministrazioni. @Acaffo 

(46)

Categorie

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *