lago ganzirri

Lsu e detenuti terranno in ordine le Riserve di Marinello e Ganzirri

Pubblicato il alle

2' min di lettura

lago ganzirriOtto lavoratori socialmente utili e quattro detenuti puliranno e terranno l’ordinaria manutenzione alle riserve naturali di Marinello e Capo Peloro. Così ha deciso il commissario della Provincia Filippo Romano. L’ente ha in gestione i laghi del capoluogo e di Tindari. Romano ha inviato un atto d’indirizzo al dirigente delle Politiche Sociali e del Lavoro Vincenzo Carditello e al dirigente dei Servizi Tecnici Generali Vincenzo Gitto rispondendo alla nota degli uffici al Sociale che era stata trasmessa il 26 febbraio scorso. Sarà Carditello ad assegnare il personale. Otto socialmente utili saranno assunti dalla cooperativa Agrifoglio dopo il protocollo d’intesa stipulato con Palazzo dei Leoni. Quattro saranno i detenuti della Casa Circondariale di Gazzi che saranno affidati dai Servizi Tecnici Generali. Gli otto Lsu andranno a Marinello, gli altri quattro saranno occupati a Ganzirri nella Riserva naturale di Capo Peloro. Il 18 settembre scorso era stato invece siglato il protocollo d’intesa per la valorizzazione di Capo Peloro. L’accordo della durata quinquennale rinnovabile era stato sottoscritto da Romano della Provincia, dal sindaco Renato Accorinti, da Gaetano Giunta, nella qualità di segretario generale e rappresentante legale della Fondazione di Comunità di Messina e di presidente della Fondazione Horcynus Orca, da Antonio Manganaro, docente di Conservazione della natura e delle sue risorse presso il Dipartimento di Scienze biologiche ed ambientale; Alessandro Bergamasco, ricercatore dell’Istituto Iamc del Cnr; Antonio Marchese, direttore dell’ARPA Sicilia St di Messina; Pietro Stroscio, presidente dell’associazione dei molluschicoltori ed Antonino Arena, presidente della società cooperativa Lago grande Ganzirri s.r.l.. @Acaffo 

(64)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.