Bando “Start Up To Go”. Il 15 gennaio scade il termine di presentazione dei progetti imprenditoriali

Pubblicato il alle

2' min di lettura

startupIl termine per presentare le candidature per il bando Start UP 2 Go, per la selezione di 10 idee imprenditoriali innovative nel campo sistemi energetici applicabili alle filiere produttive della Nautica e dell’Abitare, è fissato per il 15 gennaio. Le idee imprenditoriali utilmente classificate fruiranno di servizi tutoraggio attraverso attività di accompagnamento per la definizione del progetto d’impresa e servizi di assistenza manageriale. Potranno, inoltre, accedere all’offerta di ricerca dell’Università degli Studi di Messina e del CNR-ITAE, con il fine di costituire al termine del processo di tutoraggio nuove imprese start up. Sono ammesse a concorrere le idee imprenditoriali innovative, ossia quelle che: prevedono lo sviluppo di prodotti e/o servizi con caratteristiche di innovatività rispetto a prodotti e servizi già presenti sul mercato, utilizzando eventualmente nuove tecnologie (innovazione di prodotto/servizio); comportano un miglioramento, in termini qualitativi e di performance, di processi produttivi o introducono nuovi processi produttivi con caratteristiche migliorative rispetto all’esistente (innovazione di processo). Le nuove imprese dovranno essere localizzate nella provincia di Messina. Possono presentare un’idea d’impresa le persone fisiche di qualsiasi età, purché maggiorenni, che desiderano promuovere e realizzare un’idea imprenditoriale innovativa; ricercatori/assegnisti di ricerca/dottorandi di Università ed Enti di ricerca interessati a valorizzare i risultati delle proprie ricerche attraverso la costituzione di uno spin-off; imprenditori che intendono diversificare la propria attività, tramite la creazione di una nuova impresa.  I potenziali imprenditori, selezionati sulla base di criteri identificati da un Comitato di esperti, inizieranno un percorso formativo e operativo che inizierà con la valutazione della fattibilità e della sostenibilità dell’idea imprenditoriale per concludersi con la nascita dell’impresa. Il concorso è stato promosso nell’ambito del progetto E.P.C. – Energy Power Cluster con l’obiettivo di sostenere sia l’auto imprenditorialità di giovani e ricercatori attraverso meccanismi di spin off, sia stimolare la nascita per gemmazione di nuove imprese, anche attraverso joint venture basate sui risultati della ricerca pubblica tra ricercatori e imprenditori in settori ad alta tecnologia.

(45)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.