cinema, sala cinematografica vuota

Un grande classico di Messina: il 12 ottobre torna il Cineforum Don Orione, tutto il programma

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Non poteva mancare per il nuovo “anno accademico” uno dei grandi classici di Messina: il Cineforum Don Orione, la rassegna cinematografica più longeva della città (nata nel 1963).

Si comincia lunedì 12 ottobre alla Sala Fasola con “The Farewell – Una bugia buona”, per la regia di Lulu Wang. Insieme ai film, in programma per il Cineforum Don Orione anche i cortometraggi a cura di Corto di Sera.

Venticinque lungometraggi ogni lunedì – da ottobre ad aprile – divisi per 6 sezioni e un incontro con l’autore:

  • Americano
  • Cinema e Società
  • Incontro con l’autore
  • Rapporti di coppia, interpersonali e familiari
  • Cinema Francese
  • Cinema Italiano
  • Giornata della donna

«Il 12 ottobre 2020, con un film omaggio per tutti (l’ingresso sarà gratuito ndr) – dice Nino Genovese, Presidente del Cineforum Don Orione – inizia una nuova avventura. Un’avventura culturale iniziata nel 1963, per cui si tratta del Cinecircolo più antico di Messina e di tutta la Sicilia. Esistono – è vero – altri “Cineforum” ma, in realtà, si tratta di rassegne dei film più interessanti della stagione precedente.

Noi siamo un po’ “diversi” e ci distinguiamo perché ogni anno diamo vita a un programma incentrato su film nuovi, usciti da pochissimo tempo, che a Messina non sono mai arrivati. Prime visioni, selezionate con molta cura e attenzione, attraverso un lungo lavoro, accompagnate da schede critiche e (laddove sia possibile) anche da “Incontri con gli autori”. Il nostro obiettivo è riportare il cinema a essere un luogo di socializzazione e scambio, soprattutto per i più giovani».

Tutti i film in programma del Cineforum Don Orione di Messina

cinema, sala cinematografica vuota

Americano

  • 12 ottobre: The Farewell – Una Bugia Buona di Lulu Wang
  • 19 ottobre: In viaggio verso un sogno di Tyler Nicol e Michael Schwartz

Cinema e Società

  • 26 ottobre: Dio è donna e si chiama Petrunya di Teona Strugar Mitevska
  • 2 novembre: L’età giovane di Jean-Pierre e Luc Dardenne
  • 9 novembre: Il Paradiso probabilmente di Elia Suleiman
  • 16 novembre: Criminali come noi di Sebastian Borensztein
  • 30 novembre: La caduta dell’Impero Amerciano di Denys Arcand

Incontro con l’autore

  • 23 novembre: Non si può morire ballando di Andrea Castoldi

Rapporti di coppia, interpersonali e familiari

  • 9 dicembre: Ritratto della giovane in fiamme di Céline Sciamma
  • 14 dicembre: La vita sensibile di Karim Aïnouz

Cinema francese

  • 11 gennaio: Non conosci Papicha di Mounia Meddour Gens
  • 18 gennaio: I migliori anni della nostra vita di Claude Lelouch
  • 25 gennaio: Grazie a Dio di François Ozon
  • 1 febbraio: L’Hotel degli amori smarriti di Christophe Honoré

Cinema italiano

  • 8 febbraio: Lontano Lontano di Gianni Di Gregorio
  • 15 febbraio: Drive me home di Simone Catania
  • 22 febbraio: L’amore a domicilio di Emiliano Corapi
  • 1 marzo: Famosa di Alessandra Mortelliti
  • 15 marzo: Effetto domino di Alessandro Rossetto
  • 22 marzo: Gli anni amari di Andrea Adriatico
  • 29 marzo: A Tor Bella Monaca Non Piove Mai di Marco Bocci
  • 7 aprile: Villetta con ospiti di Ivano De Matteo

Giornata della donna

  • 8 marzo: Dopo il matrimonio di Bart Freundlich

Informazioni utili:

  • Previsti 4 spettacoli alle: 16.30 – 18.30 – 20.30 – 22.30.
  • L’abbonamento ordinario all’intero ciclo di 25 film costa 50 euro; 25 euro per i giovani dai 14 ai 25 anni; 45 euro per gli iscritti all’Università della Terza Età / Unitre di Messina e a tutti i Cral; il costo di un singolo spettacolo è di 5 euro.
  • È possibile acquistare l’abbonamento presso la Multisala Apollo e il CineAuditorium “Fasola”, oppure nelle librerie Bonanzinga, Ciofalo/Mondadori, Feltrinelli Point e Gilda dei Narratori.

(365)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.