le vie dei tesori a Messina, edizione 2019

Sicilia, nel 2023 torna “Le Vie dei Tesori”: annunciate le date per Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Tre weekend per riscoprire il patrimonio culturale della propria città: nell’autunno del 2023 torna “Le vie dei Tesori” con tantissimi appuntamenti in tutta la Sicilia. Ad aprire le danze saranno gli appuntamenti dedicati ai piccoli borghi, poi toccherà alle città (tra cui Messina). Due le new entry. Vediamo le prime anticipazioni illustrate alla Borsa Internazionale del Turismo (Bit) di Milano.

Insieme a loro abbiamo scoperto un giardino “segreto”, un suggestivo borgo nascosto nei pressi di Rometta e un villaggio “fantasma”; ma anche ville e palazzi, forti e musei. Stiamo parlando de “Le vie dei tesori” il festival nato a Palermo nel 2016 per svelare le meraviglie della città ai suoi stessi abitanti e che ha poi contagiato il resto della Sicilia, espandendosi pian piano di provincia in provincia. Oggi ha anche uno spin off, “I borghi dei tesori”, che per l’edizione 2023 raccoglie 45 piccole realtà siciliane.

Nei giorni scorsi, i due progetti siciliani sono stati presentati alla Borsa Internazionale del Turismo, a Milano, dove hanno riscosso un certo successo. È stata anche l’occasione per dare qualche anticipazione sull’edizione 2023. Dopo una una preview dal 29 aprile al 14 maggio, costruita con l’Università di Palermo e dedicata al “Genio di Palermo”, la manifestazione prenderà il via a fine agosto con i borghi per poi proseguire tra le città siciliane tra settembre, ottobre e novembre.

In particolare, il calendario è il seguente:

  • dal 26 agosto al 10 settembre 2023: “I borghi dei Tesori” – tre weekend per scoprire 45 realtà diverse l’una dall’altra, in tutte e nove le province siciliane, tra villaggi arroccati sulle montagne, piccoli abitati in riva al mare, alcuni colmi di tesori archeologici, altri immersi nella natura;
  • dal 16 settembre all’1 ottobre 2023: “Le vie dei Tesori” – la prima tranche riguarderà Trapani, Marsala e Mazara del Vallo, nel Trapanese, Messina, Enna, Caltanissetta, Carini, Bagheria e Termini Imerese in provincia di Palermo. In più ci saranno due new entry: Gela e Mazzarino;
  • dal 7 al 22 ottobre 2023: “Le vie dei Tesori” – gli ultimi tre weekend saranno dedicati alla costa Sud della Sicilia con Ragusa, Scicli e Noto, alla costa Ovest con Sciacca e Alcamo, e a Cefalù. Per tutto ottobre sarà possibile scoprire le meraviglie nascoste di Catania, dai passaggi segreti delle monache alle grotte sotterranee, e di Palermo.

Infine, il Festival “Le vie dei Tesori” sarà presente per una nuova edizione anche oltre lo Stretto, per la precisione a Mantova, dove è attivo da cinque anni.

I due progetti sono stati presentati all’interno del padiglione della Regione Siciliana alla Bit di Milano, ospiti dell’assessore al Turismo Elvira Amata. Presenti Laura Anello, presidente della Fondazione Le Vie dei Tesori e dell’associazione Borghi dei Tesori; Sandro Pappalardo, membro del CdA dell’Enit ed ex assessore regionale al Turismo; l’attore e performer Luca Vullo, il regista Marco Savatteri (che ha guidato i performer che hanno animato la BIT); Pierfilippo Spoto, animatore del turismo nei borghi, Alberto Russo di Poste Italiane,  che ha sostenuto l’anno scorso i progetti. Molti sindaci e assessori delle città e dei borghi della rete hanno invece raggiunto lo stand per intervenire a dibattiti seguiti sui canali social del festival.

 

(579)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.