Messina. Arriva “Restate al MuMe”, il cinema sotto le stelle: i film in programma per luglio

conferenza stampa restate al mumeDal 4 luglio arriva il cinema al Museo Regionale di Messina. La rassegna cinematografica curata dalla Multisala Apollo prevede proiezioni all’aperto per il mese di luglio e agosto. Insieme ai film – con due prime visioni “Piciridda” e “Il delitto Mattarella” – anche incontri con i registi e attori. Contestualmente il Museo sta valutando le proposte fatte da altre realtà messinesi per dare continuità alle attività culturali all’interno della struttura museale. I primi nomi sarebbero, come detto dal direttore del MuMe Orazio Micali, l’Accademia Filarmonica di Messina e il Clan Off Teatro.

Lo avevamo già scritto, il Museo finalmente riapre le porte al pubblico (già il 1° luglio con l’inaugurazione di BIAS 2020). Da sabato 4 parte il cinema al museo con una rassegna curata dalla Multisala Apollo, con la quale il Museo Regionale di Messina ha firmato un contratto per 4 anni.

Il primo film in programmazione è il “Traditore” di Marco Bellocchio, reduce dalla vittoria di 6 David di Donatello e 7 Nastri D’Argento. «All’interno – dice Loredana Polizzi della Multisala Apollo – ho voluto inserire film nati e partiti dalla Sicilia, perché credo che sia indispensabile servirsi del materiale che abbiamo vicino casa.»

Il cinema al museo – Restate al MuMe

La Multisala Apollo propone all’interno del Museo Regionale di Messina una rassegna cinematografica lunga due mesi. In programma seconde visioni e incontri con registi e interpreti. I posti disponibili saranno 160 e sarà possibile prenotare il biglietto (costo 6 euro) online o acquistarlo direttamente sul posto. Inizio proiezioni 21.30.

Restate al MuMe –  il programma di luglio

  • 4 luglio – Il Traditore
  • 5 luglio – L’ufficiale e la spia
  • 9 luglio – Ma cosa ti dice il cervello
  • 10 luglio – Piciridda (incontro con il regista Paolo Licata e le interpreti Lucia Sardo e Katia Greco)
  • 11 luglio – Joker
  • 12 luglio – Joker
  • 16 luglio – Il sindaco del rione Sanità
  • 17 luglio – Hammamet
  • 18 luglio – Odio l’estate
  • 19 luglio – odio l’estate
  • 23 luglio – Il delitto Mattarella (incontro con il regista Aurelio Grimaldi, dialoga con lui Nino Genovese)
  • 24 luglio – Il delitto Mattarella
  • 25 luglio – Gli anni più belli
  • 26 luglio – Cena con delitto
  • 30 luglio – Martin Eden

Oltre il cinema

Insieme alla rassegna cinematografica, il Museo Regionale di Messina sta lavorando per altre attività culturali all’interno degli spazi. Qualche settimana fa, infatti, il MuMe ha avviato un avviso pubblico per tutti coloro i quali volessero usufruire degli spazi museali. «Al momento – dice il direttore Orazio Micali – ci sono pervenute circa 14 proposte, già 9 hanno avuto parere positivo dalla commissione di valutazione.» I primi nomi – che dovrebbero rimpolpare l’offerta culturale estiva del Museo – sono l’Accademia Filarmonica Messina e il Clan Off Teatro. Inoltre, da lunedì 13 previste anche 4 proiezioni di lungo e corotmetraggi della Cinetica della Regione Sicilia.

(Alla nostra domanda rivolta a Orazio Micali su cosa gli sarebbe piaciuto vedere al Museo – non solo da direttore ma anche da spettatore – ci ha risposto: «Moltissime cose, che non saprei dire e definire. Perché se c’è una cosa che il Museo ha bisogno è una vita continua, un rapporto di dialogo continuo con l’interno e con l’esterno. Sono tantissime le volontà e gli obiettivi che si vorrebbero raggiungere ma sono legati ad una molteplicità di fattori e di relazioni. Certamente una cosa è da tenere presente; un Museo ha bisogno di non scollegarsi mai con l’oggi. Ma l’oggi non è lungo 24 ore. Ma 24 ore più un minuto.» Direttore, ne avremmo voluta sapere anche solo una di cosa, il nome di un artista o di uno spettacolo, solo e soltanto una. Ma questa è un’altra storia.)

 

(7870)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *