“L’Atlante che non c’è”, stasera su Rai5 un viaggio tra Messina e le Eolie

Foto realizzata con drone dello Stretto di MessinaVa in onda stasera – lunedì 22 febbraio alle 21.15 – su Rai5 la seconda puntata de “L’Atlante che non c’è” dedicata anche alle bellezze di Messina e delle Isole Eolie. Il programma è una guida turistica in quattro puntate, per esplorare paesi, città e mondi immaginari che hanno conquistato un’indiscutibile verità “architettonica”.

In ogni puntata l’attore e doppiatore Marco Vivio va alla scoperta di un libro e dei suoi mondi con l’aiuto di illustri lettori. Stasera a raccontare della città dello Stretto sarà Vinicio Capossela.

Ulisse a Messina

La seconda puntata de “L’Atlante che non c’è” si svolge tra le Eolie, il golfo di Napoli e il Circeo, la statale Ionica, Crotone e Capo Colonna. Ma anche l’Etna, Messina, Reggio Calabria e Scilla. Sono i luoghi in cui approdano Ulisse e compagni nel primo e più famoso tour della storia della letteratura.

Nelle puntate precedenti de “L’Atlante che non c’è”

La prima puntata – andata in onda il 15 febbraio (si può recuperare su RaiPlay) – è stata dedicata alla Toscana per proporre un itinerario turistico letterario alla ricerca del Paese dei Balocchi, del Campo dei Miracoli e della casa di Geppetto. Il tutto grazie al punto di vista di Salvatore Esposito, uno degli attori più famosi del panorama italiano, del piglio simpatico e arguto del critico letterario Piero Dorfles e degli affascinanti racconti di Ascanio Celestini.

 

 

 

(6463)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *