Conto alla rovescia per il premio “Maria Celeste Celi”, l’evento venerdì 25 marzo al MuMe

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Una foto, un dipinto, una poesia, una canzone per raccontare il mare, al via il conto alla rovescia per l’evento dedicato al premio internazionale Maria Celeste Celi, organizzato dal Cirs di Messina. L’appuntamento è  fissato per venerdì 25 marzo al Museo Regionale (MuMe). L’iniziativa, è stata inserita nel progetto “La Sicilia e la Calabria delle donne- il festival del genio femminile” che gode del patrocinio della Presidenza del  Consiglio dei Ministri.

Il concorso, intitolato alla poetessa e benefattrice messinese Maria Celeste Celi, madre della presidente del Cirs, nasce per promuovere e avvicinare i giovani al mondo delle arti, dalla fotografia, alla pittura, passando per la poesia. L’iniziativa, infatti, ha voluto coinvolgere non solo i veterani e professionisti, ma anche gli studenti di scuole e università. L’obiettivo è quello di mettere al centro e promuovere l’inestimabile patrimonio naturale costituito dal mare e in particolare dallo Stretto di Messina. Tema dell’iniziativa è infatti “Occhio di Mare, il mare che unisce”. Ai partecipanti è stato chiesto di svilupparlo attraverso la pittura, la poesia, la fotografia o la musica.

L’evento di venerdì 25 marzo al Museo Regionale di Messina avrà inizio alle 16.30 con la premiazione della categoria “Scuole” e proseguirà dalle 17.30 in poi con l’assegnazione degli altri riconoscimenti. Diversi momenti saranno dedicati alla figura di Maria Celeste Celi. L’attrice Daniela Conti leggerà un brado tratto dall’opera in prosa della poetessa messinese “Loro non devono sapere”; la professoressa Pinella Bonanno racconterà della sua figura umana e professionale; il professor Orazio Nastasi si occuperà dell’opera poetica; e infine, Padre Felice Scalia si concentrerà sul messaggio spirituale che emerge dai versi della benefattrice messinese. Un viaggio alla scoperta di una figura femminile importante per la città dello Stretto, sia in ambito sociale che in ambito culturale. A concludere, seguendo il filo rosso tracciato dall’iniziativa, il professor Giuseppe Ramires interverrà sull’importanza di attuare azioni di sensibilizzazione dei giovani al mondo dell’arte.

La giuria del premio internazionale “Maria Celeste Celi” è composta per la sezione poesia dallo scrittore e giornalista Giuseppe Ruggeri e dai professori  Annamaria Fiorenza, Orazio Nastasi e Pinella Bonanno. Per la sezione pittura da Daniela Pistorino, docente e storica dell’arte, dall’artista Alex Caminiti,  già esperto di arte contemporanea del Comune di Messina e da Annamaria Celi, critica d’arte. Per la sezione fotografia  dai fotografi e docenti Luigi Giacobbe, Francesco Mento e Domenick Giliberto, mentre per la musica dal violinista Giovanni Alibrandi.

(200)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.