panchina letteraria dedicata a Dante al Palacultura Antonello di Messina

Al Palacultura inaugurata la prima panchina letteraria di Messina – VIDEO

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Nel piazzale antistante il Palacultura è stata inaugurata la prima panchina letteraria donata alla città di Messina dall’AMMI – Associazione Mogli Medici Italiani. Una panchina che ha le sembianze di un libro aperto, e che riporta le citazioni di alcuni dei Maestri della letteratura italiana, fra tutti Dante Alighieri.

Si aggiunge così alla Fontana della Musica, donata dal Rotary Club di Messina sempre al Palacultura, un altro arredo urbano; una panchina che possa stimolare la cittadinanza alla lettura. «Abbiamo già inoltrato richiesta al Rettore Cuzzocrea – racconta la presidentessa dell’AMMI, Rosellina Crisafulli Zamblera – che è stato ben felice di accettare la nostra proposta e quindi sicuramente avremmo altre panchine letterarie e questo è l’input che stiamo dando a Messina. Sicuramente ci saranno altre panchine per abbellire e allo stesso tempo promuovere la cultura e l’istruzione».

Tra cultura e turismo

panchina letteraria dedicata a Dante al Palacultura Antonello di MessinaPresenti all’inaugurazione anche gli assessori alla Cultura, all’Istruzione, alle Politiche Sociali e all’Arredo Urbano. «Oggi – ha detto l’assessore alla Cultura Enzo Caruso – aggiungiamo una altra pietra miliare nell’ambito della cultura di questa città. Con questa donazione vogliamo dare identità a questo palazzo. Non soltanto identità culturale ma anche turistica, perché tutto quello che si raccoglie qui dentro (al Palacultura di Messina ndr) oggi diventa un attrattore turistico; dalla mostra permanente della Vara e dei Giganti alla GAMM, dalla Biblioteca comunale all’Archivio Storico.

È come se questa panchina letteraria introducesse a questo ambito importante. Vogliamo che la città inizi ad avere una sua identità e raccolga la storia, per trasferire tutto questo ai ragazzi e alla scuola. Con l’assessore all’Istruzione Tringali abbiamo già in mente dei progetti per coinvolgere i presidi delle scuole di Messina e gli insegnanti e quindi i ragazzi. Dobbiamo essere grati a tutte le associazioni per questo contributo. Siamo una città che può vantare un grande passato, siamo una città che si è addormentata e abbiamo bisogno di svegliarla».

La panchina letteraria di Messina

«Questa città – aggiunge la Zamblera – ha bisogno di essere abbellita e curata di più. Questa panchina contribuisce al prestigio e al decoro di Messina. In particolare, in questa panchina abbiamo voluto omaggiare scrittori e poeti citando delle riflessioni, per esempio Dante con l’ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia “E quindi uscimmo a riveder le stelle” per il settecentario della sua morte. Abbiamo citato Rodari e poi Cicerone e Virgina Woolf, un tributo questo perché le prime panchine letterarie sono nate a Londra nel 2014. Anche il luogo è importante perché questa struttura mira a espandere la cultura ed è sede dell’Archivio e della Biblioteca».

L’inaugurazione della panchina – VIDEO:

 

 

(886)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.