A Milici, un museo dedicato a san Giovanni Battista

MILICI 2L’inaugurazione, lo scorso sabato 23 Agosto, di una mostra permanente dedicata a San Giovanni Battista e all’Ordine di Malta presso lo storico Palazzo dei Cavalieri a Rodì Milici è il segno concreto di quanto può essere fruttuosa la sinergia tra pubblico e privato per la realizzazione di importanti e concrete iniziative culturali nel nostro territorio. L’abitato di Rodì Milici si è così arricchito di un’interessante esposizione museale che mette in mostra antiche incisioni, piccole sculture, pergamene, cromolitografie, icone, argenti, ma anche medaglie devozionali e melitensi che documentano secoli di devozione al Battista e la grande storia del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Protagonisti di questa apertura museale sono il Comune di Rodì Milici, con il sindaco Filippo Torre; Antonella Alibrando, presidente dell’Associazione-Fondazione Studi Melitensi Itaca onlus; FranzRiccobono, presidente dell’Associazione Amici del Museo di Messina, che ha messo a disposizione la sua personale collezione giovannita. La buona riuscita dell’apertura dell’esposizione va data anche al patrocinio della Delegazione Granpriorale di Messina dello Smom presieduta dal Barone Giuseppe Romeo Vagliasindi e della Fondazione Marullo diretta dall’Ambasciatore Don Carlo Marullo di Condojanni Principe di Casalnuovo.

Alla cerimonia inaugurale, tenuta nello splendido scenario del cortile del Palazzo dei Cavalieri, sono intervenuti ospiti d’eccezione come l’Arcivescovo Emerito di Messina S. E. Mons. Giovanni Marra, il Presidente della Corte d’Appello il dottor Nicolò Fazio e l’ex Procuratore Generale della Repubblica, Franco Cassata. La cerimonia è stata arricchita dallo splendido concerto del soprano Eleonora Minutoli, accompagnata dal pianista Antonino Averna.

(119)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *