Senza il bilancio i servizi sociali rischiano la paralisi. Cgil in agitazione

Pubblicato il alle

1' min di lettura

La mancata approvazione del previsionale 2015 entro il 31 dicembre, per la prima volta nella storia, costringe l’amministrazione comunale ad un regime di gestione provvisoria che potrebbe comportare la totale paralisi di Palazzo Zanca. A rischio, secondo quanto dichiara la Cgil, sarebbero anche i servizi sociali.

“Non possiamo a meno di esprimere forti preoccupazioni in merito alle notizie  pubblicate dagli organi di stampa  riguardo alla  non approvazione del Bilancio di previsione 2015, entro il 31/12/2015- dichiara Clara Crocè segretario generale della FPCGIL- per tale motivo abbiamo dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori  e richiesto  un immediato incontro per discutere della prosecuzione dei servizi sociali. In particolare rischiano il blocco il:

Servizio Trasporto ai centri di riabilitazione , scadenza 31/12/2015; Cag – lotto Camaro e Gravitelli il 31/12/2015; Servizio SADH – scadenza 7 gennaio 2015; CAG : lotto Giostra- Vill. Aldisio e Bordonaro- lotto Ponte schiavo – CEP –Santa Lucia scadenza 06- 01-2016; Asili-nido – Scadenza 06-01-2016: Casa Serena –scadenza il 31-12-2015.

“Apprendiamo per le vie informali di ipotesi o alchimie contabili che non ci convincono , non consentiremo la sospensione di un solo giorno dei servizi  – conclude Clara Crocè- chi amministra questa città ha fatto delle promesse che puntualmente non ha mantenuto .  Il nostro scetticismo è giustificato dai fatti  ! La Cgil e i lavoratori non si fidano”.

(66)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.