Rifiuti, le segnalazioni non mancano. L’ultima al rione Ferrovieri. Dopo gli annunci i cassonetti non ancora posizionati

spazzatura rione ferrovieriAnche dopo ferragosto l’emergenza rifiuti in città non si esaurisce. A una settimana dalla conferenza dei vertici della Messinambiente con l’annuncio di mezzi e cassonetti (che non si vedono ancora) tante le segnalazioni di zone dove il servizio è assente. Anche per via della mancata sostituzione dei cassoni. L’ultima è del consigliere comunale Vaccarino insieme ai colleghi del III Quartiere Barresi e Di Giorgio che parlano del rione Ferrovieri scrivendo all’amministrazione comunale:

“Alcuni mesi addietro, il cassonetto della indifferenziata, posto in prossimità del deposito ATM è stato dato alle fiamme, da parte di balordi, e che, fortunatamente , grazie all’intervento immediato dei vigili del fuoco, non vi sono stati  danni a persone e cose. L’incendio che si è sviluppato poteva coinvolgere gli autobus dell’ATM, presenti sul piazzale sovrastante l’ubicazione del cassonetto e, in tal caso, avrebbe determinato un grave pericolo per gli abitanti dei fabbricati di via Vittorio Veneto.

–         Che, da circa un mese, il cassonetto dell’indifferenziata è  stato, incomprensibilmente, rimosso e non più riposto, creando una discarica a cielo aperto, proprio a ridosso del piazzale ATM, dove sono presenti bus pieni di benzina.

–         Che diverse segnalazioni, telefoniche, a mezzo posta elettronica,  presso la sede del deposito di  Messinambiente, sottolineavano tale pericolo.

Si chiede, con estrema urgenza, – prima che si verifichi qualche disgrazia – la rimozione della grande quantità di rifiuti, accumulati in più di trenta giorni dalla mancanza incomprensibile del cassonetto.  

Si chiede, inoltre, per le rispettive competenze, lo spostamento dei vari cassonetti, ubicati in via Vittorio Veneto vicini al muro ATM (in quanto appunto molto pericolosi in caso di incendio).

I sottoscritti sono disponibili a concordare con i tecnici e a dare il loro contributo per l’individuazione di una postazione ottimale per i cassonetti di cui all’oggetto”.

 

 

 

(123)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *