Piattaforma rifiuti a Pace, i Verdi tornano a rivolgersi alla procura

Verdi SpadaroI Verdi hanno inviato una nota, alla procura, al prefetto, ai ministeri della Salute e dell’Ambiente, Regione, Provincia, Arpa e Comune sulla gestione della piattaforma rifiuti a Pace: 

 

“A fronte delle notizie apprese dalla stampa in merito alle difformità riscontrate nell’ impianto di trasferenza denominato ” Piattaforma di PACE” e gestito dalla società Messinambiente, partecipata del Comune di Messina, a seguito delle reiterate denunce fatte dalle autorità competenti, si chiede urgentemente l’intervento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, atte a ripristinare le condizioni di legalità del sistema gestionale dei rifiuti a Messina, il rappresentato rischio per la salute pubblica e la tutela dei lavoratori sono priorità che determinano un urgente intervento da parte delle autorità preposte.
Da anni la Federazione dei Verdi di Messina denuncia oltre alla disfunzione e al mancato rispetto delle norme gestionali nel sistema dei rifiuti, anche un rischio sanitario.
Si richiede pertanto che vengano attivate le procedure per uno screening sanitario a tutela della popolazione esposta e dei lavoratori.
Si chiede altresì un intervento urgente per le procedure di cui All’ art. 242 del DL 152/2006 con l’ attivazione in via d’ urgenza di una messa in sicurezza per l’ emergenza”.

I portavoce provinciali, regionali e cittadino:
Raffaella Spadaro
Giuseppe Marano
Carmelo Sardegna
Giuseppe Messina
Raffaele Scirocco

(66)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *