aiuola del boccetta a Messina

Piante rare ed esotiche nelle aiuole del Boccetta: Messina si fa più verde

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Le due aiuole del Boccetta si sono rifatte il look per accogliere al meglio il 2021. Da oggi, chi arriva a Messina si troverà davanti i due spazi rinnovati, due nuovi “biglietti da visita” impreziositi da piante esotiche e rare, grazie all’intervento voluto da un’impresa locale, la Saccne Rete, che ha deciso di adottare le due aiuole.

Presente al “taglio del nastro” il sindaco Cateno De Luca: «Una simile iniziativa è motivo di orgoglio in quanto testimonia il senso di appartenenza alla propria città – ha commentato. I processi partecipativi di autogestione del patrimonio comunale sono essenziali per creare percorsi di cittadinanza attiva e occasioni di aggregazione sociale».

Le due aiuole spartitraffico, situate alla fine del viale Boccetta, sono oggi abitate da piante esotiche, rare e dai nomi curiosi – come le Yucca filamentosa, Yucca rostrata, Aloe Ferox, Aloe Bainensii e Dasylirion Longissimum –, piantate dalla ditta Marchetta Antonio & C  per conto della società Saccne Rete, che ha adottato lo spazio, prendendone in carico la valorizzazione e anche la futura manutenzione.

aiuole del viale boccetta a messina

A commentare l’iniziativa, tra gli altri, l’assessore all’Arredo Urbano Massimo Minutoli: «Coinvolgere i cittadini nella gestione attiva e valorizzazione di beni comuni – ha dichiarato – rappresenta una tra le volontà perseguite da questa Amministrazione attraverso progetti e azioni di sensibilizzazione di imprese, enti, associazioni e cittadini per la tutela, la salvaguardia e il decoro del verde pubblico».

(306)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.