Messina, la facciata del Duomo messa in sicurezza: cosa prevedono i lavori

Pubblicato il alle

2' min di lettura

La Soprintendenza dei Beni Culturali ha disposto i lavori di messa in sicurezza della facciata del Duomo di Messina che richiede interventi urgenti; il sopralluogo è stato diretto da Mirella Vinci; in sinergia con i rappresentati della Curia e l’assessorato regionale dei Beni Culturali. Durante l’ispezione sono state eseguite verifiche di stabilità e l’aderenza del parametro lapideo della struttura muraria, verificando anche lo stato delle sculture del portale centrale.

Già nelle scorse settimane, si erano distaccati alcuni frammenti lapidei della facciata del Duomo di Messina, da qui la necessità dei lavori di ripristino. «La facciata del Duomo di Messina – si legge nella nota – sarà messa in sicurezza con la rimozione e la ricollocazione dei frammenti lapidei che nelle scorse settimane si sono distaccati provocando pericolo per la pubblica incolumità e degrado per l’edificio».

L’intervento tecnico ha rilevato la necessità di attivare l’intervento d’urgenza ai sensi dell’art. 27 del D. Lgs.vo 42/2004 a spese della Curia, proprietaria del bene, e disposto gli interventi necessari a rimuovere condizioni di degrado sul bene monumentale. I lavori di messa in sicurezza della facciata del Duomo prevedono la catalogazione e il riposizionamento dopo la necessaria bonifica muraria. Inoltre, si è provveduto al censimento e alla consegna dei frammenti crollati o asportati, a una ditta specializzata che provvederà alla ricollocazione e al ripristino e alla messa in sicurezza dell’intera facciata.

(65)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.