cartello messina family card

Messina Family Card: arrivano i buoni spesa, in erogazione da martedì 1 dicembre

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Da domani, martedì 1 dicembre, 5.593 famiglie riceveranno i buoni spesa previsti dalla Messina Family Card come misura di sostegno destinata a chi si trova in condizioni di difficoltà economica a causa del coronavirus. Inoltre, dal 12 dello stesso mese, prenderà in via anche il rimborso delle bollette. A comunicarlo è il sindaco Cateno De Luca, che fornisce qualche dato sulle richieste ricevute e spiega quanto durerà il contributo, quali importi verranno versati e con quali fondi.

Chiusi i termini per la presentazione delle domande per l’ottenimento dei buoni spesa da utilizzare nei supermercati, nelle farmacie e in generale nei negozi che vendono beni di prima necessità nella città dello Stretto, Messina Social City si è attivata per valutare le istanze e consentire l’erogazione della Family Card in tempi brevi. In totale hanno fatto richiesta 6.498 famiglie, ma sono state accettate 5.593 domande. Le restanti 905 sono state annullate o modificate.

I buoni spesa saranno distribuiti ai richiedenti, per un importo totale di 2,6 milioni di euro (in media, 467 euro a famiglia) a partire da domani, martedì 1 dicembre. Per la precisione, secondo quanto scritto in un post pubblicato su Facebook dal Primo Cittadino «entro domani sera» chi ha compilato correttamente la domanda e ha i requisiti riceverà i voucher «suddivisi per 4 settimane di dicembre, nella loro e-mail o per chi non ha strumenti informatici, presso la circoscrizione ove ha presentato la domanda con l’aiuto degli operatori comunali”.

«La misura del rimborso utenze – precisa il Primo Cittadino – per bollette con scadenza maggio/giugno di energia e gas e luglio per AMAM acquedotto ha visto richiedere da 2.215 famiglie un importo di 596.900,00 euro per un totale di 3.701 bollette. Il rimborso per questa misura inizierà giorno 07 dicembre 2020 e si concluderà entro il 15/12/2020 con bonifici direttamente nel conto corrente indicato dai richiedenti. Quindi in totale con queste due misure verranno erogati a quasi 6.000 famiglie diverse 3,2 milioni con oltre 530,00 euro di media per famiglia».

Le due misure, i buoni spesa e il rimborso delle bollette – specifica De Luca – sono state finanziate con fondi regionali riprogrammati ex L. 328 distretto D26 annualità 2010-2012 e con fondi PON METRO misura ME 3.5.1a per un totale di 6,2 milioni di euro. A questi si aggiungeranno anche 1.707.591 euro di risorse stanziate dal Governo nazionale per i sostegni alimentari alle famiglie con il Decreto Ristori Ter. Tale cifra consentirà di prolungare la misura di due/tre settimane.

Come funziona la Messina Family Card?

Maggiori informazioni su come funziona la Messina Family Card, dagli importi alle modalità di presentazione delle domande, ai requisiti, sono disponibili a questo link. Si ricorda che il contributo può variare da buoni spesa di 300 euro a voucher di 800 euro in base alla numerosità della famiglia richiedente.

Domande, fondi, tempi: i dati completi del Comune

 

(3117)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.