Campagna prevenzione incendi Messina 2024: siamo tutti sentinelle del territorio

Pubblicato il alle

8' min di lettura

Presentata questa mattina al Comune di Messina la campagna di prevenzione incendi 2024. Durante la conferenza stampa, sono state approfondite anche le misure di prevenzione contro gli incendi boschivi e d’interfaccia disposte con l’ordinanza sindacale n. 64 del 13 aprile 2024.

Prevenire situazioni di pericolo innesco incendi

L’appuntamento ha voluto approfondire e sensibilizzare la cittadinanza ad avere comportamenti volti a prevenire situazioni di potenziale pericolo di innesco degli incendi. Sono state illustrate le norme da seguire in caso di avvistamento di incendi, al fine di mitigare il rischio sul territorio in vista della stagione estiva. All’incontro sono stati invitati a partecipare i rappresentanti di Associazioni di volontariato di protezione civile e di quelle ambientaliste.

Il sindaco di Messina Federico Basile ha affermato che il tema degli incendi è ben conosciuto e che il compito di difendere il territorio e prevenire i disastri è importante. Ha sottolineato che la campagna mira a sensibilizzare tutti sul comportamento da adottare e che le norme comportamentali sono fondamentali per capire come agire.  Il primo cittadino ha inoltre evidenziato che tutti i soggetti interessati sono in prima linea durante gli eventi: «Il tema degli incendi lo conosciamo abbastanza bene. Ogni anno si ripropongono situazioni analoghe. Il nostro compito è di difendere il territorio e prevenire i comportamenti che causano disastri. Lo spirito della campagna è sensibilizzare il comportamento di tutti. Il nostro lavoro è cercare di tutelare. Le norme comportamentali servono a capire come agire in questi casi. Tutti i soggetti interessati sono in prima linea quando avvengono questi eventi».

Campagna prevenzione incendi Messina 2024: rispettare le norme

L’assesore Minutoli ha dichiarato che la sinergia per la lotta agli incendi è sempre più importante e che è fondamentale rispettare l’ordinanza. Ha parlato dell’importanza di essere attenti alle vicissitudini del territorio e di lottare contro i piromani: «la sinergia è sempre più incisiva per la lotta agli incendi. Anche la Regione ha chiesto che la campagna fosse anticipata. Abbiamo avviato una serie di pratiche per tempo per evitare il peggio dopo.  Occorre una sinergia fra il territorio e la cittadinanza. Siamo tutti noi le sentinelle del territorio e dobbiamo tutelare e adottare norme comportamentali per essere da supporto alla Forestale e ai Vigili del Fuoco che sono in prima linea. Rispetto a quello che è successo l’anno scorso, è ancora in corso la possibilità di poter presentare la domanda per il ristoro degli incendi del 2023. Il richiamo quest’anno è sempre quello di essere attenti alle vicissitudini del territorio per evitare gli scempi dello scorso anno. Dobbiamo lottare contro i piromani. L’invito è di mantenere il rispetto delle norme comportamentali e seguire gli indirizzi dell’ordinanza 64».

Manfrè: dobbiamo cercare di essere sempre vigili e attenti

L’ingegnere Manfrè ha comunicato la partecipazione alle attività antincendio in collaborazione con la Forestale e i Vigili del Fuoco. Ha sottolineato l’importanza di essere vigili e di agire insieme contro coloro che danneggiano il territorio: «partecipiamo alle attività antincendio. Anche quest’anno faremo un’attività di pattugliamento del territorio e cercheremo di farlo in maniera non prevedibile. Ogni istituzione e singolo cittadino partecipi e contribuisca a questa attività. È una lotta che facciamo contro i criminali che disprezzano il territorio in cui vivono. È un’attività che dobbiamo fare insieme con le forze dell’ordine. Stiamo finendo di formare altri 30 volontari con la qualifica di antincendio. Daremo a queste associazioni ulteriori mezzi per avere una dotazione migliore. La presenza  delle associzioni di volontariato sul territorio consente di avviare interventi immediati in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco in caso di incendi. Inizieremo il 15 di maggio, l’anno scorso abbiamo iniziato il 1 luglio. Dobbiamo cercare di essere sempre attenti e vigili».

La campagna prevenzione incendi Messina 2024 parte in anticipo

Il Dott. Cavallaro ha dichiarato che è fondamentale anticipare la campagna antincendio e ha invitato tutti a essere presenti sul territorio per proteggerlo: «usciamo da un anno orribile. Siamo all’inizio della nuova campagna antincendio o è la prosecuzione della vecchia? Parte da qui la decisione di anticipare la campagna al 15 maggio. Questa iniziativa speriamo sia da stimolo alle altre amministrazioni comunali. Il messaggio è che dal 15 maggio non si possono accendere volontariamente fuochi per bruciare le stoppie. Le presenze sul territorio sono sempre più assottogialte e abbiamo la necessità di operare tutti in sinergia così come stiamo facendo per essere più presenti sul campo. Portiamo questa campagna avanti dal 2017. Essere tutti sentinelle è sempre importante. Vogliamo invitare tutta la cittadinanza a fruire dei nostri terreni per avere il senso di appartenenza. Gli incendi si accendono con un fiammifero e si spengono con un soffio».

Rizzo: le buone regole le dobbiamo rispettare tutti

L’Ingegnere Rizzo ha enfatizzato l’importanza della partecipazione attiva dei cittadini e del rispetto delle regole per prevenire gli incendi: «i cittadini devono essere partecipi e non spettatori. Le buone regole le dobbiamo rispettare tutti. I volontari faranno un presidio. Dobbiamo evitare che si innescano gli incendi e si deve allertare subito quando se ne vede uno. Ogni cittadino deve essere partecipe. Speriamo che quest’anno la situazione sia più gestibile e che ci sia maggiore attenzione da parte di tutti».

Campagna prevenzione incendi Messina 2024: l’ordinanza va rispettata

Il Comandante della Polizia  Municipale Giardina ha messo in luce l’importanza del rispetto delle sanzioni previste dall’ordinanza per evitare tragedie: «bisogna focalizzare l’attenzione sulle sanzioni e rispettare l’ordinanza. Ci sono sanzioni penali e amministrative. Si va in carcere, bisogna stare attenti. Le sanzioni amministrative  non sono meno importanti. Leggiamo per bene l’ordinanza e rispettiamola, così evitiamo le tragedie». Il Comandante anche offerto il massimo aiuto in caso di bisogno.

Il Sindaco ha  inoltre ribadito l’importanza di creare le condizioni per prevenire gli incendi e ha sottolineato che senza un comportamento adeguato non ci saranno ristori. Infine, è stato ribadito che tutti siamo sentinelle e che è importante difendere il territorio.

L’ordinanza n. 64 13 aprile 2024

Con l’ordinanza n. 64 del 13 aprile 2024, il sindaco di Messina ha ritenuto di dovere adottare iniziative volte a prevenire eventi di pericolo per la pubblica incolumità e interventi di prevenzione, nonché vietare tutte quelle azioni che possono costituire pericolo mediato o immediato di incendi.

Nell’ordinanza si legge che le condizioni climatiche in prossimità della stagione estiva favoriscono l’insorgenza di focolai con elevato rischio di incendi  e si rende necessario richiamare la cittadinanza all’adozione di comportamenti atti a prevenire situazioni di potenziale pericolo di innesco degli incendi.

I divieti del provvedimento

Il sindaco Basile nel provvedimento ha disposto nel periodo, compreso tra il 15 maggio ed il 31 ottobre 2024, in prossimità di boschi, terreni incolti e/o cespugliati e nei terreni agricoli all’interno dell’intero territorio comunale il divieto assoluto di:

  • lasciare ammucchiati i rifiuti o residui erbacee vicino ai boschi o terreni incolti e/o cespugliati;
  • accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma libera o elettrici per tagliare metalli;
  • usare motori fornelli inceneritori che producono faville o brace;
  • fumare e gettare mozziconi di sigarette dai veicoli in transito sulle strade o compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio;
  • usare fuochi di artificio, in occasione di feste e solennità, in aree diverse da quelle appositamente individuate;
  • bruciare stoppie, materiale erbaceo, sterpaglie, residui di potature, di giardinaggio o usare sostanze infiammabili nelle aree suddette;
  • compiere ogni operazione che possa creare pericolo immediato di incendio.

Numeri utili in caso di avvistamenti incendi

Il Sindaco invita inoltre i cittadini, in caso di avvistamento di un incendio ad avvertire con sollecitudine uno dei numeri telefonici di seguito indicati:

  • Numero Unico Emergenze tel. 112
  • Corpo Forestale della Regione Sicilia tel. 1515
  • Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco tel. 115
  • Centrale Polizia Municipale di Messina tel. 090771000
  • Servizio di Protezione Civile Comunale tel. 09022866
  • Dipartimento Regionale di Protezione Civile – SORIS tel. 800404040.

(130)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.