Messina, cambiano gli orari della movida: cosa dice la nuova ordinanza De Luca

foto di persone che brindano in discoteca simboleggiante la movida notturna di messinaDopo le tante richieste e le tante polemiche, la Giunta De Luca ha deciso di modificare l’ordinanza sulla movida di Messina cambiando gli orari di chiusura per lidi e locali, ma mantenendo alcune delle misure riguardanti il consumo di alcolici e, naturalmente, quelle concernenti il contenimento del coronavirus.

Aveva generato aspre critiche e preoccupazioni, soprattutto tra i gestori dei locali (ma non solo), l’ordinanza emanata a giugno (e poi prorogata) dalla Giunta De Luca che prevedeva delle limitazioni al consumo di alcol e agli orari di apertura degli “esercizi di somministrazione di alimenti e bevande”. Tali misure, da molti definite “proibizioniste” sono rimaste in vigore diverse settimane e dall’1 agosto hanno subito alcune modifiche.

Ad anticiparle è l‘assessore alle Attività Produttive Dafne Musolino: «Aderendo alle richieste pervenute dagli operatori del settore e dai tanti cittadini, i quali hanno manifestato il desiderio di potere beneficiare di qualche ora di divertimento in più, gli orari di chiusura dei locali sono stati prorogati; così come è stato prorogato anche l’orario per le emissioni musicali».

Rimane il divieto di vendita di alcolici oltre l’1.30 e di consumo di alcol su suolo pubblico tra le 20.00 e le 8.00: «La conferma di tali divieti – ha spiegato Dafne Musolino – si è resa necessaria a seguito dei controlli eseguiti nelle sere della movida, che hanno fatto emergere preoccupanti fenomeni di abuso di alcol con correlate condotte illecite, come ubriachezza molesta o guida in stato di ebrezza, per le quali si è proceduto alle relative denunce nei confronti dei trasgressori».

«Si rammenta infine – conclude – che permangono invariate le disposizioni sul divieto di assembramenti, sull’obbligo di utilizzo di mascherine e sul distanziamento sociale».

Cambiano gli orari della movida di Messina: cosa prevede la nuova ordinanza De Luca

La nuova ordinanza che disciplina la movida di Messina è entrata in vigore l’1 agosto e resterà in vigore fino all’1 settembre 2020 “fatti salvi eventuali successivi provvedimenti, in considerazione dell’evolversi della diffusione epidemiologica del virus COVID-19, delle verifiche periodiche sull’osservanza dei divieti e delle decisioni”. Vediamo, nel dettaglio, cosa prevede.

Orari di apertura e chiusura per lidi, ristoranti e locali a Messina

Tutte le attività di ristorazione/attività di somministrazione di alimenti e bevande, quali – a titolo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo – ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari, oltre che l’attività di asporto ai chioschi e gli automezzi attrezzati ed autorizzati sul territorio comunale per la vendita di panini, dovranno rispettare i seguenti orari:

  • apertura dalle ore 06.00;
  • chiusura alle ore 03.00.

Chi lavora nella ristorazione, però, avrà la possibilità di trattenersi mezz’ora in più per smontare eventuali arredi.

Vendita e consumo di alcolici

Si riconferma, invece, il divieto di consumare alcolici in luoghi pubblici o aperti al pubblico (parchi, giardini, spiagge pubbliche, arenili, area di mercato, torrenti e ville aperte al pubblico) dalle ore 20.00 fino alle ore 08.00.

La vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione tramite distributori automatici è vietata dalle 24.00 fino alle ore 07.00.

Resta consentita la somministrazione di bevande alcoliche per le attività di ristorazione /attività di somministrazione di alimenti e bevande (quali, per esempio, ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie solo all’interno dei locali e nelle aree esterne in concessione (plateatici e/o dehors) fino alle ore 01.30.

Musica e orari

Per quel che riguarda, infine, la musica all’esterno dei locali e dei lidi, questa deve cessare entro:

  • le ore 01.30 dal lunedì al giovedì;
  • le ore 02,00 dal venerdì alla domenica.

I lidi (o attività balneari)

Le disposizioni riguardanti gli orari di chiusura e al divieto di somministrazione di bevande alcoliche valgono anche per i lidi (o attività balneari).

(521)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *