atm messina

Messina, ATM presenta il nuovo front office: «Con il Pnrr 90 bus elettrici»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Giornata di inaugurazioni in casa ATM S.p.A. L’Azienda trasporti di Messina ha presentato alla città il nuovo front office che servirà come ufficio informazioni per gli utenti nella sede di via La Farina 336. Un arredamento moderno, ampi spazi interni, un bar e un ingresso senza barriere, con una scala e una rampa per disabili: sono queste le caratteristiche principali di quello che diventerà il quinto info point di ATM a Messina, dopo quelli di Cavallotti, ZIR, Villa Dante e Piazza Cairoli.

Durante l’inaugurazione, avvenuta stamattina venerdì 23 settembre alla presenza del sindaco Federico Basile, il vicesindaco Francesco Gallo, l’assessore alla Mobilità Salvatore Mondello, la presidente di MessinaSocial City Valeria Asquini e il presidente di ATM Giuseppe Campagna, è stato tagliato il nastro rosso nei locali al piano terra del palazzo di via La Farina.

Il futuro elettrico di ATM a Messina

«È un front office – dichiara Giuseppe Campagna – che vuole dare risposte certe ai cittadini e vuole erogare servizi. Abbiamo riqualificato questo punto in cui nell’ATM in liquidazione c’era già un piccolo bar, ma abbiamo preferito dare maggior rilievo invece all’erogazione di servizi, per creare un punto per chi ha necessità. Questo front office è stato realizzato per dare tutte le risposte sui pass, il rilascio abbonamenti e qualunque altra attività che ora potrà essere fatta qua».

Il futuro di ATM S.p.A. è, come quello di Messina, green, rinnovabile e a zero emissioni. Il Presidente ha rivelato che entro dicembre saranno consegnati quasi 30 autobus mild hybrid, Euro 6 e mini elettrici. «Stiamo lavorando – racconta – già alla fornitura importante dei fondi PNRR, i 55 milioni che ci consentiranno di avere 90 nuovi autobus elettrici. A quel punto la flotta sarà principalmente elettrica. Ci stiamo lavorando, perché non è soltanto l’aspetto di acquistare l’autobus, ma anche l’infrastruttura che ci deve essere dietro».

Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, l’Azienda ha avviato i lavori di riqualificazione dell’area di ricovero bus, nella quale è in programma, oltre a una nuova pavimentazione, anche la realizzazione di una gigantesca struttura con pannelli fotovoltaici che produrrà la quantità di energia necessaria per ricaricare i bus elettrici. «Stiamo riqualificando il piazzale – conferma Campagna –, i lavori sono in corso».

L’occasione ha consentito altresì ha consentito agli ospiti istituzionali e al management aziendale di incontrare i 100 giovanissimi ragazzi del progetto Estate Addosso, che inizieranno da qui a qualche giorno, e per i prossimi 2 mesi affiancheranno i dipendenti di ATM nelle diverse mansioni a cui saranno destinati in base ai loro studi, con l’obiettivo di accumulare l’esperienza necessaria per il loro futuro lavorativo.

atm messina

(1070)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Quindi possiamo sperare di avere la seconda corsa della linea 39A per la zona sud? Non trovo giusto che a ponte Gallo ci siano 3 macchine (due delle quali arrivano al Papardo) e nella zona sud ce n’è solo una ogni 2 ore e mezza. Vogliamo lasciare la macchina a casa anche noi che da S. Margherita andiamo al Papardo. Grazie.

error: Contenuto protetto.