Argento Cannistrà Fusco del movimento 5 stelle di messina

Mercati di Messina, il M5S: «Parcheggi con tariffe agevolate e gratuite»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Nuovo intervento, il terzo sull’argomento, dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle sui mercati di Messina. Stavolta si parla di parcheggi e servizi. «Venga applicato – scrivono gli esponenti pentastellati in una nota congiunta – quanto previsto dal Regolamento comunale». Gli esponenti del M5S di Messina fanno due richieste all’Amministrazione: da una parte l’individuazione degli stalli per i mezzi di trasporto degli operatori e l’istituzione di tariffe agevolate e gratuite per esercenti e consumatori dei mercati di Messina.

«A distanza di oltre un anno – scrivono Andrea Argento, Cristina Cannistrà e Giuseppe Fusco – dalle ultime modifiche al Regolamento Comunale del Commercio su Aree Pubbliche sono ancora troppi i problemi non risolti, che rischiano di compromettere la fruizione di tutti i mercati cittadini e il potenziale attrattivo dell’aree commerciali, con ovvie ricadute sugli operatori economici presenti nelle predette aree.

Oltre alle tante criticità già riscontrate nel corso del confronto sui luoghi con l’Associazione “Nuovo Mercato Aree Verdi Zaera”, avvenuto lo scorso 15 settembre, e alle varie richieste di interventi urgenti per migliorare la condizione dell’area, con particolare riferimento alla sicurezza e all’arredo urbano, c’è da mettere in evidenza, inoltre, la situazione dei parcheggi riservati agli operatori e ai consumatori di tutti i mercati».

Cosa dice il Regolamento comunale sui mercati di Messina

Il Regolamento comunale del commercio su aree pubbliche, come per definizione, stabilisce le regole da seguire all’interno degli 8 mercati di Messina. L’articolo 3 del regolamento dice che “nelle aree dei mercati nelle immediate vicinanze devono individuarsi gli spazi riservati a servizi e, ove possibile, al posteggio dei mezzi di trasporto degli operatori e dei consumatori”. Questa è una delle questioni che – secondo i pentastellati – non sono state ancora risolte.

«In base all’articolo 3 del citato regolamento – scrivono i consiglieri comunali –, nelle immediate vicinanze delle aree dei mercati devono essere individuati degli appositi spazi riservati ai servizi, e, laddove possibile, al posteggio dei mezzi di trasporto di operatori e consumatori. L’articolo 13 bis, inoltre, obbliga l’Amministrazione comunale ad individuare parcheggi ed aree di sosta che consentano di agevolare l’ingresso nei mercati e la circolazione stradale nelle adiacenze, con la possibilità di istituire speciali tariffe agevolate o gratuite per i parcheggi limitrofi alle aree mercatali, per soste temporanee, in orari antimeridiani, non superiori ai 20 minuti.

Questo – aggiungono i pentastellati messinesi – è già il terzo intervento che siamo costretti a fare sull’argomento, con l’intento di spronare l’Amministrazione ad attivarsi, con estrema urgenza, per mettere gli operatori nelle migliori condizioni per lavorare e agevolare la fruizione e il potenziale attrattivo di tutte le aree comunali destinate a mercati. Fino ad ora sono solo alcuni i problemi risolti fra quelli segnalati dagli esercenti e non è più possibile temporeggiare ulteriormente. Non ci si può limitare a “tagliare i nastri” in favore delle telecamere, per di più precorrendo, per motivi elettorali, i tempi, e poi voltarsi dall’altra parte ignorando le richieste degli operatori commerciali e i disagi dei cittadini».

(88)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.