La prefettura non replica a Mantineo. Per D’Alia e l’Udc l’assessore deve dimettersi. Solidarietà al funzionario dal centrosinistra

Mantineo con RussoPolemiche e richieste di dimissioni per l’assessore comunale ai Servizi Sociali Nino Mantineo. Le frasi rivolte ieri pomeriggio durante l’assemblea del circolo Arci Thomas Sankara dall’esponente della giunta Accorinti all’indirizzo del prefetto Stefano Trotta non sono piaciute al centrosinistra del Comune come all’Udc. Mantineo, in merito alla gestione dei migranti che si dividono ancora tra tendopoli e PalaNebiolo, ha definito Trotta “Uno dei prefetti più scarsi mai visti a Messina” secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud. Frase durissima che l’assessore non ha ritirato.

Nessuna replica al momento dalla prefettura alle affermazioni dell’ex responsabile del Centro Servizi per il Volontariato.

Il presidente nazionale dell’Udc Gianpiero D’Alia parla di vergognoso attacco alle istituzioni: “E’ un attacco vergognoso e privo di alcuna giustificazione quello sferrato dall’assessore comunale alle Politiche sociali Antonino Mantineo al prefetto di Messina Stefano Trotta al quale ribadiamo tutta la nostra stima”. “Mantineo a questo punto non ha alternative: deve dimettersi – osserva D’Alia – come Udc siamo pronti a un’opposizione dura all’amministrazione se l’assessore non lascerà il suo incarico”.

Il gruppo comunale dell’Udc ha richiesto al sindaco Accorinti le dimissioni immediate di Mantineo e ha chiesto un incontro chiarificatore al prefetto Trotta al quale va la solidarietà del partito di Centro.

Solidarietà al prefetto arriva dal capogruppo del Pd Paolo David che invita il sindaco a correre ai ripari per ricomporre la collaborazione con Trotta come dai consiglieri comunali Giuseppe Santalco e Carlo Cantali. Quest’ultimi hanno sollecitato il sindaco a un intervento fermo e deciso. @Acaffo

 

(36)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *