La Pasqua è “a sostegno di chi ha più bisogno”, la campagna solidale di Coldiretti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

“A sostegno di chi ha più bisogno” è la campagna solidale, promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica e coinvolge tutte le federazioni regionali e provinciali – anche della Sicilia e nello specifico di Messina – dell’associazione di rappresentanza e assistenza al comparto agricoltura.

Dice bene il titolo dell’iniziativa, perché la campagna solidale nasce con l’obiettivo di sostenere – in occasione delle festività di Pasqua – le famiglie in difficoltà per l’emergenza da Covid, con prodotti alimentari di qualità del Made in Italy.

La campagna solidale della Coldiretti “A sostegno di chi ha più bisogno”

La campagna di solidarietà, ideata da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica, prevede la partecipazione di importanti realtà economiche e sociali del Paese, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sono 20mila le famiglie povere – secondo i dati Coldiretti – piegate dall’emergenza Covid. Per questo, a ogni famiglia in difficoltà sarà consegnato un pacco di oltre 50 chili con prodotti 100% made in Italy.

Dalla pasta al riso, dal parmigiano ai biscotti, dalla salsa di pomodoro alle colombe pasquali. Ma anche stinchi, cotechini e prosciutti, carne, latte, panna da cucina, zucchero, olio extra vergine di oliva, legumi e formaggi fra caciotte e pecorino. Per l’occasione saranno impiegate decine di mezzi per le consegne lungo tutta la Penisola per procedere poi alla distribuzione a nuclei familiari in stato di bisogno individuati da Coldiretti e Campagna Amica insieme ai servizi sociali dei comuni e alle parrocchie.

«Abbiamo voluto dare un segno tangibile della solidarietà della filiera agroalimentare italiana – ha detto Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti – verso le fasce più deboli della popolazione più colpite dalle difficoltà economiche, il nostro obiettivo è far sì che questa esperienza diventi un impegno strutturale che aggiunge valore etico alla spesa quotidiana degli italiani».

(66)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.