Isole Eolie. Saccheggiate le storiche Terme di San Calogero di Lipari

Nel 2021 c’è ancora chi deturpa i patrimoni storici dell’Isola. A Lipari, infatti, sono state saccheggiate le Terme di San Calogero. Lo stabilimento ha risale al 1872, ma il primo documento che testimonia l’utilizzo delle terme, è databile intorno al 50 a.C.

In particolare, sono state asportate alcune caratteristiche pietre che compongono i muretti a secco della piscina. Non è stata invece toccata la parte museale delle Terme.

Derubate le Terme di Lipari

Le Terme di San Calogero di Lipari, che erano state affidate da qualche anno – dall’Amministrazione Giorgianni – a una cooperativa, sono state saccheggiate.

Qualche giorno fa, infatti, persone non ancora identificate hanno derubato la struttura, portando via delle pietre del muretto della piscina. «La parte museale delle Terme – ha confermato Clara Martinelli, funzionario del Museo di Lipari – non è stata toccata».

Le sorgenti termali delle Isole Eolie

Le sorgenti termali di Lipari hanno una grande valenza storica perché rappresentano il più importante fenomeno termale dell’Isola. Il funzionamento risale al 1872 ma la Bibliotheca historica di Diodoro Siculo, attesta l’utilizzo già nel 50 a.C..

Dal 1975 lo stabilimento è chiuso e dal 2011 è stato adibito ad area museale e di esposizione. All’interno si susseguono stagionalmente diversi eventi d’arte contemporanea (anche a carattere internazionale). Dal 2013 è stato inoltre realizzato un Ecomuseo della Memoria sulla storia delle Terme di San Calogero e della pomice di Lipari, nato con l’intento di ricordare, illustrare e valorizzare tematiche e avvenimenti che sono fondamentali per la storia delle Isole Eolie.

Visibile anche un documentario “Gente Lontana” di Lionetto Fabbri che vinse il Gran Premio Orso d’Oro al Festival del cinema di Berlino del 1957.

(182)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *