Isola pedonale: dal Consiglio comunale richiesta di revoca

isola pedonaleUn gruppo di consiglieri comunali di centrodestra e centrosinistra, primo firmatario Nicola Cucinotta del Pd, ha presentato un’interrogazione in cui sollecita l’amministrazione comunale a revocare in autotutela la delibera del 9 gennaio scorso che ha istituito l’Isola pedonale.

Questo il testo:

 

PREMESSO:

– che la Giunta Municipale, con la delibera n. 01 del 09.01.2014, ha istituito la c.d. “Area Pedonale Cairoli” nella zona delimitata dalle vie Cannizzaro, Risorgimento, Maddalena e Bassi e nel tratto della via dei Mille compreso tra le vie Maddalena e Bixio;

– che tale provvedimento è stato adottato dall’Amministrazione senza promuove alcun confronto con il Consiglio Comunale, a cui compete in via esclusiva l’adozione del Piano Urbano del Traffico e del Piano Urbano della Mobilità;
– che il Consiglio comunale – al fine di raggiungere l’obiettivo strategico-politico mirato a migliorare la qualità della vita ed a incentivare la mobilità sostenibile – ha espresso più volte , tramite i suoi componenti, la volontà di :
1) attivare processi di riqualificazione urbana e stradale nel centro storico ed urbano della città, dove la pedonalizzazione continua a rappresentare uno dei principali obiettivi da perseguire;
2) valorizzare e recuperare i luoghi pubblici e di socializzazione del centro urbano;
3) incentivare l’uso del mezzo di trasporto pubblico;
4) sostenere le attività commerciali ed incrementare l’occupazione;
– che, per questi motivi, molti Consiglieri, nel corso di questi mesi, hanno ravvisato la necessità di apportare correttivi significativi al provvedimento di costituzione di un area pedonale, che sarebbe dovuta divenire permanente solo dopo essere stata recepita dal PIANO GENERALE del TRAFFICO URBANO, adottato con deliberazione di Consiglio Comunale nr.76/C del 1998;
– che l’Amministrazione, con l’istituzione dell’isola pedonale, ha eliminato i parcheggi a pagamento posti lungo la Via dei Mille e la Via G. Bruno, causando, a causa dei consistenti mancati introiti giornalieri, un consistente ed ingiustificabile danno erariale;
– che, come più volte palesato dai sottoscritti, una così vasta area pedonale, in particolare nelle ore notturne durante le quali le vie sono deserte e poco sicure, necessitava di continui controlli da parte dei vigili urbani;
– che l’isola pedonale, così com’è stata concepita dall’Amministrazione, oltre a non superare le criticità storiche insite nella circolazione e nella sosta, ha inevitabilmente favorito alcune zone e penalizzato altre, in cui il traffico, con tutto ciò che comporta (inquinamento acustico e atmosferico) si è maggiormente concentrato;

 

CONSIDERATO
che l’istituzione di un’isola pedonale deve rispondere alle richieste di tutti – dai commercianti ai semplici frequentatori della zona – rispettare le esigenze dei residenti, migliorare la qualità della vita, rendere ecosostenibile il centro città e fare diminuire il traffico veicolare diretto verso il centro;
che, invece, quella concepita dall’Amministrazione si è rilevata un fallimento sotto tutti i punti di vista, con effetti devastanti sulle attività commerciali e sul traffico e la sicurezza della circolazione nelle aree perimetrali;
RITENUTO
che la delibera n°3/C del 24 Febbraio 2014 , adottata dal Consiglio Comunale, unico legittimato e competente a modificare il Piano Urbano del Traffico, al fine di rispondere alle esigenze manifestate nel corso dei mesi dai cittadini e commercianti, e, soprattutto, per evitare il grave danno che le casse comunali subiscono in conseguenza dei mancati introiti derivanti dalla sosta a pagamento

INTERROGANO

Il Sig. Sindaco per sapere,

Se in autotutela intenda revocare con effetto immediato la delibera nr.1 del 09.01.2014 che ha istituito la c.d. “Area Pedonale Cairoli” in via sperimentale per sei mesi, nella zona delimitata dalle vie Cannizzaro, Risorgimento, Maddalena e Bassi e nel tratto della via dei Mille compreso tra le vie Maddalena e Bixio;

Se intenda fare propria, al fine di evitare ulteriori mancati introiti per le casse comunali, la delibera di Consiglio Comunale nr. 3/C del 27/02/2014 e DARE MANDATO al Dirigente del Dipartimento Mobilità e Viabilità di adottare, con ordinanza, provvedimenti esecutivi per la materiale ri-perimetrazione dell’Area Pedonale, nelle more della adozione da parte del Consiglio Comunale di apposita delibera a modifica del PUT;

Se intenda, entro e non oltre la data ultima del 31 Maggio 2014, inviare al Civico Consesso ill provvedimento di modifica del PUT.

Trascorso tale termine i sottoscritti consiglieri preannunciano che si faranno carico di presentare la delibera di modifica al Piano Generale al Traffico Urbano.

            Messina 22 Maggio 2014

I Consiglieri Comunali

Nicola CUCINOTTA                                                 Francesco PAGANO

Pippo TRISCHITTA                                                 Maria PERRONE

Fabrizio SOTTILE                                                    Pierluigi PARISI

Donatella SINDONI

Carmela DAVID

Benedetto VACCARINO

Francesco MONDELLO

(185)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *