Imparare in modo creativo: a Messina arriva “Il giornale di classe in inglese”

L’Associazione culturale MeaCivitas, in collaborazione con la Media Marketing Europa s.r.l.,  aventi sede a Messina, hanno predisposto un progetto, compatibile con le attuali emergenze sanitarie, che permetta agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori della provincia di Messina di approfondire la conoscenza della lingua inglese in modo originale e creativo.

L’iniziativa è denominata “Il giornale di classe in inglese”, e prevede la realizzazione di un giornale on line in lingua inglese interamente redatto dagli studenti.

Le scuole che aderiranno all’invito, che non comporta nessuna spesa né per le istituzioni scolastiche né per gli studenti, avranno accesso alla piattaforma English News, già operativa (Englieshnews.eu) e riceveranno le credenziali per inserire autonomamente, nella pagina che a ciascuna scuola sarà riservata, gli articoli redatti mensilmente dai loro studenti, senza limite di numero e su argomenti a libera scelta.

Gli autori dei migliori 10 articoli, selezionati attraverso un sistema di votazione on line e alla fine valutati da una giuria di esperti, saranno premiati con un viaggio premio a Malta in una delle migliori scuole di inglese (e con la possibilità di usufruire gratuitamente per un anno di un corso  e-learning), accompagnati dai docenti che li avranno seguiti nel progetto.

«Abbiamo pensato ad una iniziativa – dice il Presidente di MeaCivitas  Salvatore Mangano – che permettesse  agli studenti di approfondire lo studio della lingua inglese senza correre alcun pericolo dal punto di vista sanitario, in attesa che tutto torni alla normalità. E’ un servizio che vogliamo offrire a titolo completamente gratuito alle scuole della nostra provincia con le quali abbiamo sempre operato con reciproca soddisfazione. Speriamo naturalmente di potere tornare presto agli interscambi culturali per l’approfondimento della lingua inglese nelle migliori scuole europee, in atto sospesi per l’emergenza coronavirus,  che rimangono insostituibili per la formazione culturale e sociale dei nostri giovani».

(115)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *