green pass obbligatorio per i lavoratori pubblici e privati

Green pass “base” e super: le regole per bar, bus, cinema e tutte le altre attività

Pubblicato il alle

6' min di lettura

Al via da oggi, 6 dicembre, le nuove regole per il green passbase” e il super green pass. Vediamo qual è la differenza tra i due, come ottenerli e scaricarli e cosa cambia per bar, ristoranti, cinema, teatri, eventi sportivi, bus, tram e tutte le altre attività.

L’ultimo decreto covid firmato dal governo Draghi istituisce nuove misure di contenimento del coronavirus in tutta Italia. In particolare, crea una distinzione tra le attività cui si può accedere con il tampone negativo (green pass) e quelle per le quali serve aver fatto il vaccino o essere guariti dal covid-19 (super green pass). La procedura per scaricare la certificazione verde rafforzata è sempre la stessa, chi ha già il vaccino non dovrà fare niente perché si aggiornerà tutto in automatico. In altre parole, chi ha già il “super green pass” perché è vaccinato non dovrà riscaricarlo.

Le regole a seguire sono in vigore da oggi, lunedì 6 dicembre, e fino al 15 gennaio 2022. Visto che in questo momento la Sicilia (e quindi anche Messina) si trova in zona bianca, la guida è riferita solo alla zona bianca. In basso all’articolo troverete il link per visualizzare o scaricare in PDF la tabella completa del Governo contenente anche le misure per zona arancione e rossa e alcune specifiche in più. Si riportano, di seguito, le misure principali.

Le regole per il green pass “base” e super (in zona bianca)

Bus, tram, traghetti e altri mezzi di trasporto

Da oggi, 6 dicembre, sarà necessario avere il green pass “base” per salire su:

  • mezzi di trasporto pubblico o privato di linea: aerei, treni, navi e traghetti; autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni; autobus e pullman adibiti a servizi di noleggio con conducente, mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale.
  • servirà anche per accedere ai mezzi di navigazione attivi sullo Stretto di Messina o nelle tratte che portano alle isole minori (come le Eolie). Qui le indicazioni di Caronte & Tourist.

Non sarà invece necessario per i mezzi di trasporto pubblico non di linea, come: taxi ed autovetture fino a nove posti, compreso quello del conducente, adibiti a servizio di noleggio con conducente, ad eccezione di quelli in servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale (cui si applica la disciplina relativa all’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico locale di linea). Così come non sarà necessario per il trasporto scolastico dedicato (scuolabus) per i minori di 12 anni.

Lavoro

Il green pass “base” serve inoltre per l’accesso al luogo di lavoro per i lavoratori pubblici e privati (eccetto per i lavoratori pubblici per i quali vige l’obbligo vaccinale) e per l’accesso alle mense per i lavoratori pubblici e privati (eccetto per i lavoratori pubblici per i quali vige l’obbligo vaccinale).

Negozi, centri commerciali, parrucchieri e barbieri

È consentito l’accesso senza green pass per i clienti nei negozi, centri commerciali, dal parrucchiere, dal barbiere. È anche possibile l’accesso agli uffici pubblici per usufruire di servizi.

Serve invece il green pass “base” per accedere a:

  • centri benessere al chiuso;
  • centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e le attività riabilitative o terapeutiche) all’aperto e al chiuso;
  • parchi tematici e di divertimento;
  • centri ricreativi, sociali e culturali al chiuso;
  • sale gioco, sale scommesse, bingo e casinò.

Studenti di scuola e università

L’accesso alle scuole, superiori comprese, è consentito a tutti gli studenti anche se non hanno il green pass “base”. Per accedere alle università è invece necessaria la certificazione verde che si ottiene con il tampone negativo.

Bar e ristoranti

  • La consumazione al banco o ai tavoli all’aperto in bar e ristoranti (e attività analoghe di somministrazione di cibo e bevande) è consentita anche senza green pass;
  • Per la consumazione al tavolo al chiuso è invece necessario il super green pass.

Sport: palestre e attività motoria

Per l’attività sportiva o motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, non è necessario avere il green pass.

Il green pass “base” serve:

  • Attività sportiva o motoria al chiuso (palestre, piscine, centri natatori);
  • Accesso agli spogliatoi;
  • Sport di squadra e attività sportiva nei centri e circoli sportivi al chiuso;
  • Sport di contatto al chiuso.

Cinema, teatro, mostre, eventi sportivi, matrimoni ecc

Serve il super green pass per accedere a:

  • Spettacoli aperti al pubblico in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali (con capienza al 100%) al chiuso. 
  • Accesso a competizioni ed eventi sportivi in stadi e palazzetti (capienza del 60% al chiuso e del 75% all’aperto);
  • Sale da ballo e discoteche;
  • Feste non conseguenti a cerimonie civili e religiose.

Il green pass “base” dà accesso a:

  • feste conseguenti a cerimonie civili e religiose, come matrimoni e battesimi;
  • mostre, musei e altri luoghi della cultura.

Concorsi pubblici

Serve la certificazione verde “base” per la partecipazione alle prove in presenza ai concorsi pubblici.

Alberghi, B&B e altre strutture ricettive

In alberghi, B&B e altre strutture ricettive serve il green pass “base” per

  • alloggio;
  • servizio di ristorazione riservato esclusivamente ai clienti della struttura ricettiva (all’aperto e al chiuso).

Per il servizio di ristorazione non riservato ai clienti della struttura (al chiuso) è necessario il super green pass.

La tabella completa del Governo è disponibile a questo link o a questo.

 

(378)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.