Definizione agevolata. I giovani commercialisti siciliani chiedono la proroga dei termini per l’adesione

I giovani commercialisti siciliani si schierano a tutela dei contribuenti, chiedendo una proroga per la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata. La richiesta arriva attraverso un comunicato ufficiale congiunto di tutti i Presidenti delle Unioni Siciliane, tra cui il Dott. Comm. Carmelo Mantineo Presidente Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Messina.

Al momento il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata è fissata il 30 aprile 2019 ma a causa dei notevoli disservizi riscontrati sull’operatività del sito Riscossione Sicilia SpA, i giovani commercialisti chiedono una proroga al 31 maggio.

Di seguito il comunicato ufficiale:

«Premesso che attraverso il sito di Riscossione Sicilia SpA, agente della riscossione per la Sicilia, è possibile, oltre alla presentazione delle istanze di adesione, anche la valutazione della situazione debitoria dei contribuenti; considerato che l’accesso alla situazione debitoria di ciascun contribuente è stato consentito con elevate difficoltà; considerato che il caricamento delle deleghe presentate non è avvenuto in maniera efficiente; considerato che il sito, specie negli ultimi giorni, non è stato in grado di garantire agli intermediari il corretto utilizzo, essendo molto lento e spesso andando in blocco, non consentendone l’accesso, procurando, quindi, gravi difficoltà oltre che ai professionisti, anche ai contribuenti dagli stessi convocati presso gli studi per valutare l’eventuale adesione; il coordinamento siciliano dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili chiede la proroga per la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata al 31.05.2019 al fine di consentire la corretta valutazione e l’eventuale presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata».

(104)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *