Da Torino soddisfatti per l’accordo con l’Atm, Fassino: “Lavorare insieme è la missione”

presentazione Giovanni FotiIn riferimento alla nomina del nuovo direttore generale dell’Atm Giovanni Foti, che coordinerà anche le linee di azione tra le due società di trasporti, l’ATM e la GTT (Gruppo Torinese Trasporti) di Torino, nell’ambito di un più ampio programma di collaborazione e sinergie tra le città metropolitane di Messina e Torino, il presidente e amministratore delegato di GTT, Walter Ceresa, ha dichiarato che: “L’accordo tra le due importanti società di trasporto pubblico nazionali è il primo in Italia per caratteristiche e finalità. Si propone in particolare di attivare un flusso reciproco di informazioni e dati di settore, allo scopo di contribuire allo sviluppo ulteriore della consorella siciliana, che da parte sua ci fornirà importanti ritorni connessi alla sua esperienza di un contesto diverso. Sulla base di tale accordo innovativo – aggiunge Ceresa – abbiamo allo studio iniziative analoghe con altre società del Paese, ritenendo che per il nostro settore sia opportuno uscire da un’ottica localistica e aprirci a una globalizzazione nazionale del trasporto pubblico”. “In qualità di sindaco di Torino ma ancor più di presidente dell’Associazione dei Comuni Italiani – ha evidenziato Piero Fassino – credo che le collaborazioni e le sinergie operative tra entità metropolitane del Paese, in tutti i campi di azione, siano un esempio di cosmopolitismo nazionale che deve diventare un percorso obbligato, non solo in termini di mobilità. Crescere lavorando insieme è la missione che si prefiggono accordi di questa natura. E lavorare insieme unendo le forze in un settore sensibile come quello dei trasporti pubblici, che sempre di più assumerà un ruolo centrale per la mobilità e l’economia di tutti i Paesi, è certamente una tappa importante in questo percorso di integrazione”. “Senza perdere di vista le specificità e le singole esigenze delle diverse realtà territoriali del Paese – ha aggiunto Claudio Lubatti, assessore alla viabilità e trasporti del comune di Torino – credo che l’impegno di fare sistema nel senso di unire esperienze e capacità, sia una strada da percorrere per il settore del trasporto pubblico e non solo. L’accordo che abbiamo avviato con il comune di Messina è un apripista per iniziative analoghe che sono allo studio e lo consideriamo uno scambio e un allargamento di culture in un settore tanto rilevante, con l’obiettivo di ottimizzare i servizi all’utenza, in un momento di ancora forte criticità dello scenario economico generale”.

(58)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *