Coronavirus. Galati Mamertino diventa “zona rossa”: cosa significa esattamente

galati mamertinoDalle 14.00 di oggi, martedì 13 ottobre, Galati Mamertino, in provincia di Messina, diventa ufficialmente “zona rossa”: a stabilirlo è stato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, di concerto con l’assessore alla Salute Ruggero Razza, con l’obiettivo di contrastare la diffusione del coronavirus. La misura è stata decisa a seguito della comunicazione da parte dell’ASP di Messina della presenza di un cluster con 88 casi positivi.

Le prime comunicazioni erano arrivate direttamente dal sindaco Nino Baglio, che aveva fornito chiarimenti e informazioni tramite la pagina Facebook dell’Amministrazione comunale. Dopo il primo caso positivo al coronavirus sono stati eseguiti oltre 800 tamponi, le scuole e gli uffici pubblici sono stati chiusi e ieri è arrivato il provvedimento della Regione, in vigore dalle 14.00 di oggi, martedì 13 ottobre.

Coronavirus, Galati Mamertino diventa “zona rossa”: cosa vuol dire per gli abitanti

Dalle 14.00 del 13 ottobre alla mezzanotte del 24 ottobre 2020 (salvo eventuali proroghe) Galati Mamertino è “zona rossa”. Questo vuol dire, innanzitutto, che all’interno del paese è vietato circolare a piedi e con qualsiasi mezzo pubblico o privato.

Al divieto di circolazione sono previste delle eccezioni:

  • per questioni lavorative (ma solo nel caso in cui non sia possibile lo smart working);
  • per acquistare farmaci;
  • per comprare beni di prima necessità;
  • per acquistare o consumare generi alimentari;
  • per ragioni di tipo sanitario (ad esempio una visita in uno studio professionale).

È vietato passeggiare o stazionare in strada, nelle piazze, nelle ville o nei parchi ed è ugualmente vietata ogni attività ricreativa.

Le attività come bar, rosticcerie, pollerie, paninerie e similari potranno rimanere aperte, ma al loro interno potrà accedere solo una persona per volta e sempre indossando la mascherina. Sono consentiti l’asporto e la vendita al domicilio. Ristoranti e pizzerie potranno restare aperti fino alle 23.00, ma all’interno dovranno essere rispettate le norme sul distanziamento e sarà vietato sedere allo stesso tavolo quando si è più di sei persone. Gli altri esercizi commerciali dovranno chiudere alle 21.00.

Stop anche a banchetti e feste, pubbliche o private, che comportino la presenza contemporanea di più di sei persone. La partecipazione a funzioni religiose è contingentata secondo un apposito Protocollo che verrà condiviso tra il Comune e gli eventuali richiedenti. Per le attività didattiche e scolastiche, previa intesa con l’autorità sanitaria competente, il Comune di Galati Mamertino provvede ad adottare una propria ordinanza.

Divieto di circolazione ed eccezioni

Il divieto di circolazione con qualsiasi mezzo si applica anche alle persone in transito e non residenti a Galati Mamertino. Ci sono però delle eccezioni. È consentito l’attraversamento dal territorio comunale per l’ingresso e l’uscita di prodotti alimentari, sanitari e di beni o servizi essenziali.

Il transito, in entrata e in uscita dal territorio comunale, sarà consentito per i residenti o domiciliati (anche di fatto) esclusivamente per garantire le attività necessarie per la cura e l’allevamento degli animali e per le attività imprenditoriali non differibili in quanto connesse al ciclo biologico di piante. Quindi è possibile spostarsi per curare l’orto, nel caso se ne possegga uno o per dare da mangiare ai propri animali.

(1774)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *