senzatetto piano emergenza freddo

Coperte, sacchi a pelo e vestiti invernali: il Comune chiama a raccolta i messinesi per aiutare chi ha bisogno

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Donazioni e segnalazioni di persone che vivono all’aperto: il Comune di Messina chiede una mano ai cittadini per aiutare le persone senza fissa dimora della città. L’appello lanciato durante la presentazione del Piano Emergenza Freddo 2022-2023, attivo dal 15 dicembre al 15 marzo, o in caso di allerta meteo arancione o rossa. Di cosa si tratta e come aiutare chi è meno fortunato.

Il Piano Emergenza Freddo per Messina è stato presentato ieri a Palazzo Zanca e mira a sensibilizzare la cittadinanza e invitarla, da un lato, alla donazione di coperte, sacchi a pelo e indumenti invernali, dall’altro, a segnalare la presenza di persone che vivono all’aperto, per poterle aiutare. Per farlo, basta chiamare il numero 090 7723311del Centro “Mai più Ultimi” situato in piazza della Repubblica – Palazzo Satellite oppure lo 090 771000, numero della Polizia Municipale.

A presentare il Piano Emergenza Freddo 2022-2023 sono stati il sindaco di Messina, Federico Basile, l’assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Calafiore, l’assessore alla Protezione Civile, Massimo Minutoli e la presidente della Messina Social City, Valeria Asquini. In campo, oltre ai servizi sociali, scendono infatti anche i volontari della Protezione Civile, che si occuperà in particolare dell’azione di soccorso e monitoraggio delle persone senzatetto.  In occasione della presentazione del Piano, l’assessore Alessandra Calafiore ha inoltre annunciato, a breve, il trasferimento di “Casa di Vincenzo”, struttura di accoglienza per chi è senza fissa dimora.

A conclusione della conferenza stampa si è proceduto alla sottoscrizione del protocollo tra l’Amministrazione comunale (Dipartimenti Servizi alla Persona e alle Imprese, Protezione Civile e Difesa del Suolo, Comando del Corpo di Polizia municipale ed Azienda Speciale Messina Social City) e le Associazioni di volontariato operative nell’area della grave emarginazione adulta (N.O.E. Nucleo Operativo Emergenza – Croce Rossa Italiana – Terra di Gesù onlus – Ordine dei Cavalieri di Malta – Caritas Diocesana Arcidiocesi di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela – Coop. Sociale S. Maria della Strada – Comunità Sant’Egidio – Associazione di Solidarietà Rogazionisti Cristo Re ONLUS – Associazione di Volontariato S. Antonio e S. Annibale dei Rogazionisti ONLUS – Ordine Frati Minori Messina Lourdes – O.F.S. Francescani nel Mondo – Associazione CRI.VOP – Cooperativa Sociale “Medihospes” – CESV Messina – Associazione “Quelli del lunedì – Madre Teresa di Calcutta” – Hopeforyou Messina – Gli Ultimi saranno i primi – Suore Francescane dei Poveri – Gli Invisibili ONLUS – Guardian Angel).

(162)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.