traffico per il controesodo dell'estate 2020 a Messina: coda di macchine sul viale della libertà verso i traghetti

Controesodo, vertice in Prefettura: cartelli chiari e tre percorsi per limitare il traffico a Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

C’è chi pensa a cosa farà a Ferragosto, chi invece è già oltre: stiamo parlando della Prefettura di Messina che, in vista del controesodo estivo, previsto dal 16 agosto, sta valutando le misure da prendere per limitare il traffico in città. Già installati i nuovi cartelli per indirizzare gli automobilisti verso gli imbarcaderi della Rada San Francesco, si pensa a tre percorsi. Vediamo gli esiti del vertice di ieri, 11 agosto, del Comitato Operativo Viabilità.

Questura, Polizia Stradale, Arma del Carabinieri, Vigili del Fuoco, Anas, C.A.S. e del Comune di Messina, si sono incontrati per decidere il da farsi in vista del controesodo per contenere il traffico derivante dal rientro di fuori sede e turisti verso nord. Secondo il Comitato, l’organizzazione degli anni scorsi, con particolare riferimento alla gestione del traffico diretto agli imbarcaderi, si è dimostrata adatti a limitare, per quanto possibile, i disagi sia degli automobilisti in transito che dell’utenza urbana. Quindi ci si muoverà in maniera analoga, ma con alcuni accorgimenti.

Intanto sono stati posizionati dei cartelli, semplici e diretti, che indirizzano gli automobilisti verso gli imbarchi, per evitare confusione. In particolare sono stati previsti tre diversi percorsi di instradamento dei flussi veicolari che saranno progressivamente attivati dal Comune di Messina in base alle necessità, partecipando il tutto in tempo reale ai componenti del COV e che, convenzionalmente, vengono identificati come fase 1, 2 e 3.

L’attivazione della fase 1, spiegano dalla Prefettura, ovvero quella di minore impatto, sarà direttamente disposta dal Comune e comunicata alle sale operative e di pronto intervento. La fase 2 verrà attivata a seguito di dirette intese con le Forze di Polizia mentre l’eventuale attivazione della fase 3 verrà disposta direttamente in sede di COV, che sarà allo scopo appositamente convocato.

Azioni di monitoraggio e contenimento del traffico veicolare saranno messe in campo anche in provincia di Messina. Il Comitato ha infatti previsto un potenziamento e la massima sensibilizzazione dei servizi di viabilità e di assistenza resi sia dalle Forze dell’Ordine che dal CAS, che provvederà a lasciare in funzione tutte le porte del casello di Messina-Tremestieri per agevolare il deflusso verso nord oltre che potenziare le squadre di pronto intervento autostradale e di assistenza all’utenza.

Tra le misure previste dal Comune di Messina, si ricorda la sospensione del Mercato di Giostra la prossima settimana, in particolare nelle giornate del 16 e del 19 agosto.

(Foto di repertorio)

(215)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.