elvira amata

Bufera sulla sanità in Sicilia. Amata: «Vicinanza e solidarietà a Ruggero Razza»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Continuano le reazioni della politica all’inchiesta sui presunti “falsi dati covid” che ha coinvolto la sanità siciliana e portato alle dimissioni dell’assessore alla Salute, Ruggero Razza. A lui, la solidarietà dei deputati all’Ars di Fratelli d’Italia e dei colleghi della Giunta Regionale che lo definiscono: «Uomo perbene, avvocato esperto, assessore appassionato e competente».

Dopo le aspre critiche del Pd e del M5S, ma anche del sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando, all’ex assessore Ruggero Razza sono arrivati anche messaggi di solidarietà dagli altri componenti della Giunta Musumeci e dal gruppo di Fratelli d’Italia all’Assemblea Regionale Siciliana.

«Il gruppo di Fratelli d’Italia – scrivono Elvira Amata, capo gruppo all’Ars, con i deputati Rossana Cannata e Gaetano Galvagno – esprime vicinanza e solidarietà a Ruggero Razza, apprezzandone le qualità umane e professionali, oltre che la sua passione e amore per la Sicilia. Siamo convinti che Razza sarà in grado di chiarire al meglio quanto emerso dalle indagini. Nel rinnovare la stima a Ruggero Razza, siamo fiduciosi che l’attività della magistratura possa esaurirsi in tempi brevi e che si faccia luce sui fatti che emergono».

Così, invece, i membri della Giunta Musumeci ( Gaetano Armao, Daniela Baglieri, Toto Cordaro, Marco Falcone, Roberto Lagalla, Manlio Messina, Alberto Samonà, Antonio Scavone, Toni Scilla, Mimmo Turano e Marco Zambuto): «In questi anni di duro e gratificante lavoro in giunta di governo, con il presidente Musumeci, abbiamo avuto occasioni quotidiane di confronto e di lavoro. Abbiamo conosciuto e apprezzato Ruggero Razza: uomo perbene, avvocato esperto, assessore appassionato e competente. Nel ribadire il rispetto per l’attività della magistratura, cui chiediamo però di fare presto, con convinzione e partecipazione sentite, esprimiamo all’amico Ruggero l’augurio di superare l’attuale momento, consapevole della sua integrità morale e certi, pertanto, che la sua estraneità ai fatti contestati verrà prontamente accertata».

(390)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.