Ato3, primi trasferimenti di personale e chiusura delle sedi. Al via la smobilitazione

cestini ato3 rifiutiSmobilitazione di sede e personale all’Ato3 Rifiuti. L’amministrazione Accorinti sta disponendo i primi provvedimenti all’ente di via Cavalieri della Stella in vista dell’ultima e definitiva proroga concessa dalla Regione alla società in liquidazione che entro il 30 settembre prossimo cesserà di esistere.

Capitolo personale: su 53 dipendenti otto amministrativi nei prossimi giorni saranno trasferiti a Palazzo Weigert dove si trovano gli uffici Ambiente e Sanità guidati dal dirigente Domenico Signorelli. Altri tecnici dell’Ato3, invece, saranno a disposizione dell’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua. I restanti amministrativi sembrano destinati all’Amam e anche in questo caso il passaggio dovrebbe verificarsi tra poche settimane. Escluso, al momento, il transito all’Atm. I sorveglianti e gli addetti alle ville dovrebbero entrare nell’organico della Messinambiente anche se su questo fronte pare ci siano ostacoli visto che pure l’ente di via Dogali è in liquidazione.

Capitolo uffici: dei tre appartamenti di proprietà privata in via Cavalieri della Stella due sono già stati posti in affitto e uno solo è ancora a disposizione dell’Ato3. Pare che alcuni dipendenti si siano lamentati degli spazi rimasti esigui per il personale in un solo appartamento. 

Infine, per la quarta volta dopo i primi tre esperimenti andati male, l’Ato3 rifiuti prova a vendere la Fiat Bravo di sua proprietà. L’ente, nell’avviso firmato dal liquidatore Ettore Ragusa, ha pubblicato l’asta. La Fiat Bravo, anno di immatricolazione 2009, ha percorso 43mila Km con alimentazione Diesel e ha il prezzo posto a base d’asta di 5mila euro Iva inclusa. Le offerte dovranno essere presentate all’Ato3 entro le 9 del 29 maggio. Il mezzo potrà essere visionato, presso la sede dell’ente in via Cavalieri della Stella 21, previo appuntamento telefonico con il signor Stefano Alessi al numero di cellulare 335391062. Per l’utilizzo dell’auto di servizio sugli spostamenti da lavoro a casa era stato indagato dalla procura, l’inchiesta è stata archiviata, l’ex commissario della società Antonio Ruggeri. 

@Acaffo 

(54)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *