Foto della sede principale di AMAM a Messina

AMAM Messina, al via la lettura dei contatori dell’acqua in città e nei villaggi

Pubblicato il alle

2' min di lettura

A partire da domani, giovedì 26 novembre, il personale AMAM avvierà la lettura dei contatori dell’acqua a Messina, in città e nei singoli villaggi. Lo comunica il presidente dell’Azienda, Salvo Puccio, che sottolinea: «Avere certezza delle letture e dei consumi non è solo un dovere di sana gestione ma è un preciso obiettivo su cui stiamo lavorando».

Saranno 11 i lavoratori di AMAM che si occuperanno della lettura dei contatori posti a rilevamento dei consumi idrici per ciascuna utenza del territorio comunale. «Tornano in servizio – scrive l’Azienda Meridionale Acque Messina in una nota – gli 11 lavoratori, grazie ad AMAM che ha previsto, e fatto rispettare, la clausola sociale alla seconda ditta in graduatoria».

«Si mette dunque fine – prosegue – all’annosa altalena che ha tenuto in bilico il personale che, nel “cambio appalto”, AMAM aveva rilevato non fosse stato adeguatamente garantito, nel rispetto della cosiddetta clausola sociale che era stata prevista nel Capitolato speciale del servizio da affidare, di concerto con i sindacati. Ad esito delle verifiche condotte dall’Azienda Meridionale Acque Messina, si è proceduto alla revoca dell’aggiudicazione alla prima classificata in gara per assegnare alla seconda ditta in graduatoria, l’impresa STEMA srl,  l’affidamento dell’importante servizio che si sostanzia in operazioni fondamentali per la fatturazione dei consumi: dalla verifica dei dati generali sulle utenze (numero civico, unità servite, etc); alla rilevazione delle matricole dei contatori; dalle lettura dei dispositivi per la rilevazione del consumo alla certificazione fotografica di ogni lettura effettuata, con georeferenziazione di tutti i dispositivi soggetti a lettura».

«Siamo felici di aver raggiunto anche questo traguardo – conclude il presidente di AMAM, Salvo Puccio – soprattutto in un momento di crisi come questo, in cui le aspettative dei lavoratori incontrano l’interesse forte dell’Azienda, che ha necessità di approvvigionarsi di un servizio essenziale per dare linfa economica e finanziaria all’azione da svolgere ogni giorno. Avere certezza delle letture e dei consumi non è solo un dovere di sana gestione ma è un preciso obiettivo su cui AMAM sta lavorando, guardando sempre all’internalizzazione come strumento per affrancare stabilmente AMAM dalle esternalizzazioni di servizi fondamentali, in linea con l’indirizzo dettato dal sindaco Cateno De Luca nel programma “Salva Messina”».

(404)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.