Foto di Palazzo Zanca - Municipio Messina

Aggressione contro un funzionario dell’Urbanistica: la solidarietà del Comune di Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, la Giunta comunale, il Segretario Generale e il Direttore Generale del Comune esprimono la propria vicinanza al funzionario comunale dell’Urbanistica vittima di un’aggressione nella giornata di ieri. Da Palazzo Zanca la condanna del gesto: «Nulla giustifica simili comportamenti violenti in una società civile».

È successo ieri, mercoledì 9 giugno, all’interno degli uffici dell’Urbanistica, situati nel plesso Dante Alighieri: secondo le ricostruzioni, un funzionario comunale è stato aggredito e colpito con una testata mentre svolgeva il suo lavoro. Tanti i messaggi di solidarietà inviati nella giornata di ieri da parte dei sindacati e di alcuni esponenti politici – che hanno parlato di «clima di tensione» creatosi in città, puntando il dito contro il sindaco Cateno De Luca.

Di seguito, la nota inviata dal Comune: «Un gesto gravissimo, insano e ingiustificabile – scrivono da Palazzo Zanca. Esprimiamo la massima solidarietà al funzionario per l’attività che quotidianamente svolge in prima persona, con grande professionalità e spirito di abnegazione. Nel manifestare gli auguri di una pronta guarigione, auspichiamo che simili azioni deplorevoli dettate da una volontà di agire in spregio alla legge non debbano più accadere, in quanto nulla giustifica simili comportamenti violenti in una società civile».

Nel corso della giornata di ieri il Sindaco di Messina ha pubblicato un post sui social, scrivendo che: «Non c’è motivo o giustificazione alcuna per un fatto così ripugnante che va deprecato e stigmatizzato con forza. Esprimo tutta la mia solidarietà al dipendente ferito, in maniera veramente sentita, così come la gratitudine verso chi negli uffici comunali lavora mettendo anche a rischio la propria incolumità». Poi, riferendosi alle parole di un sindacalista della Cgil, ha aggiunto: «Dire che certi comportamenti delittuosi e violenti possano essere “legittimati” dalle opinioni espresse da un Sindaco ha dell’incredibile! Pur di attaccarmi, questo signore arriva anche a giustificare un grave episodio di violenza commesso ai danni di un pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni! E poi sarei io l’istigatore alla violenza?».

(131)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.