Grande partecipazione alla 1ª edizione di “MessinArte”

Messinarte1La prima edizione di “MessinArte 2013” è stata inaugurata, sabato 13,  al Monte di Pietà. Un evento organizzato dall’associazione socioculturale “I Giovani del Pirandello”, realtà nata nel marzo 2010, con lo scopo di promuovere iniziative a carattere formativo, educativo/rieducativo, artistico e culturale, finalizzate a favorire un percorso di integrazione di soggetti abili e diversamente abili all’interno del tessuto sociale.

La manifestazione nasce al temine di un intero percorso di TeatroTerapia con l’intento di ricordare a questa città il ruolo dell’Arte come veicolo di cultura sia in senso stretto che nella veste di partecipazione, crescita e responsabilità civica.

MessinArte ha racchiuso tre diversi momenti: il primo, dedicato all’allestimento di una mostra di opere d’arte realizzate da giovani artisti (anche diversamente abili) con la collaborazione di Lidia Simone, del Centro Camelot, dell’associazione l’Aquilone Onlus e del Centauro Onlus; il secondo, dedicato “all’arte del gusto” con il supporto di Nisinatura Servizi e distribuzione; il terzo, riservato al Teatro.

In scena la compagnia teatrale “Diversi Talenti” composta dai 26 giovani che hanno frequentato il Laboratorio teatrale — di cui 17 affetti da varie patologie di ordine psico-fisico — che ha animato la bellissima location del Monte di Pietà con Il Viaggio dell’Emozione di Fabio LaRosa e Il Borgo dei Ricordi di Titti Mazza (presidente dell’associazione i Giovani del Pirandello) diretto da Fabio La Rosa e Giovanna Manetto.

«In scena — spiega Titti Mazza — non ci sono disabili o normoabili, ma giovani attori che superano i loro limiti ed esprimono la loro carica emozionale e la loro capacità artistica con gli strumenti a loro più consoni, chi con la gestualità, chi con la mimica, chi con il linguaggio senza diventare “caricatura di se stessi” ma solo personaggi… quindi artisti».

Attorno a questo evento si è creata una grande Rete di partecipazione civica, hanno infatti collaborato alla sua realizzazione e diffusione: Radio Street, Il Movimento Cristiano Lavoratori di Messina, la coop. Educo, la coop. Insieme nel 2000, Il Kiwanis Club Messina Centro, i Rotaract Club Messina Centro e Messina Peloro, i Leo Club Messina Host e Messina Peloro, Il Lions Club Colapese, l’Associazione l’Aquilone Onlus, il Centro Camelot, il Centauro Onlus, la Sara Assicurazioni di Tullio Lanese e l’Azienda Miloro.

«I messinesi sembrano aver accolto con grande calore l’appuntamento — sottolinea Elisa Furnari responsabile delle relazioni esterne dell’associazione — riscoprendo con grande spirito comunitario l’abilità della disabilità».

Al termine della serata i “Diversi Talenti” hanno ricevuto un attestato di partecipazione alla prima annualità della scuola di Teatro da alcuni illustri messinesi che hanno condiviso e partecipato a questo evento dimostrando di crede appieno nel percorso d’integrazione che faticosamente “I Giovani del Pirandello Portano Avanti”. Tra questi Il Magnifico rettore Pietro Navarra, Il Prorettore Salvatore Cuzzocrea, l’ex Presidente della Provincia Nanni Ricevuto, Fortunato Romano dirigente del Movimento Cristiano Lavoratori, Pippo Previti ex Presidente del Consiglio comunale, e i Presidenti del Club Service (su citati) che hanno sposato l’iniziativa.

«La grande partecipazione dei Messinesi a MessinArte 2013 (circa 400 persone) – conclude Elisa Furnari – ci dà la forza di continuare in questa difficile opera di educazione alla diversità che da tre anni abbiamo intrapreso, la presenza e la partecipazione di illustri messinesi come il Magnifico Rettore fa onore al grande lavoro che i nostri ragazzi faticosamente portano avanti. Purtroppo registriamo l’assenza del Sindaco e dell’assessore alle Politiche Sociali. Certamente il nostro percorso continua con la seconda annualità della scuola di teatro e (speriamo) con la seconda edizione di MessinArte».

(37)

Categorie

Sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *