Teatro Vittorio Emanuele, Emilia Barrile: «Risposte chiare e correttivi urgenti»

teatro-vittorio-emanuele-destraCresce la preoccupazione per le sorti del Teatro Vittorio Emanuele di Messina. A mettere in evidenza la gravità della situazione, questa volta, è il Presidente del Consiglio Comunale Emilia Barrile, che sottolinea, in una nota indirizzata al sindaco Renato Accorinti, l’importanza di mettere in atto gli interventi correttivi necessari a salvare il Teatro.

«La gravissima situazione, emersa prepotentemente negli ultimi giorni, – dichiara il Presidente – parla di “morte annunciata” del Teatro Vittorio Emanuele e appare come l’ennesimo scempio perpetrato ai danni di una città che continua a perdere pezzi importanti del proprio tessuto sociale e della propria storia».

A far precipitare la situazione e mettere in dubbio il futuro dell’Ente stesso, sottolinea Barrile, la mancanza dei fondi FURS che il Teatro, a quanto pare, non riceverà per mancanza di requisiti. Vista la situazione, dichiara il Presidente del consiglio comunale: «Il lavoro meritorio portato avanti dall’attuale gestione del Teatro, che ha già iniziato a dare i suoi frutti, rischia di essere completamente vanificato dalla pregressa conduzione e da una colpevole mancata attenzione e supervisione da parte dell’Amministrazione comunale».

Se si è arrivati a questo punto, a un passo da default, secondo la Presidente, è, quindi, anche per l’assenza di controllo e la mancata erogazione di un adeguato contributo comunale: «Il “buon padre di famiglia” avrebbe dovuto, negli anni trascorsi, correttamente vigilare su scelte quantomeno discutibili e su conflitti d’interesse più volte evidenziati da lucidi osservatori ed organi di stampa».

emiliabarrileBarrile ricorda, inoltre, nell’evidenziare l’importanza di un cambio di rotta finalizzato a invertire le sorti del Teatro, le parole del Sovrintendente dell’Ente Teatro, Egidio Bernava. Parole che facevano riferimento a una sperequazione, alla non omogeneità, di trattamento da parte della Regione Siciliana.

«L’improponibile evenienza di un possibile default del Vittorio Emanuele – afferma, infine, il Presidente Barrile – impone risposte chiare e urgentissimi correttivi». Per questi motivi, chiede al sindaco Accorinti di avere notizia: degli atti relativi al controllo sulla gestione trascorsa dell’Ente, dell’attuale situazione finanziaria del Teatro e, soprattutto, dei percorsi e determinazioni che l’Amministrazione intende adottare con la necessaria solerzia che il frangente impone.

«Già da oggi – conclude – questa Presidenza è disponibile a ogni possibile concertazione con gli attori coinvolti per una necessaria e celere risoluzione di questa crisi senza precedenti».

(31)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *