Servizio Civile 2018: oltre 200 opportunità a Messina. Ecco come candidarsi

servizio civileSe spesso parlare di opportunità in Sicilia implica affrontare una nota dolente fatta di assenze di tessuto imprenditoriale, disoccupazione e abbandono della terra natia, per i più giovani c’è una buona notizia. Il bando 2018 per il Servizio Civile Universale seleziona più di 50.000 volontari da impiegare nei progetti di Servizio civile universale che si realizzeranno tra il 2018 e il 2019 in Italia e all’estero.

Enti, Fondazioni e Associazioni sono alla ricerca di volontari che possano mettersi a disposizione vivendo un’opportunità valida per scoprire le proprie potenzialità lavorando nel rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell’inclusione e dell’utilità sociale nei servizi resi, anche a vantaggio di un potenziamento dell’occupazione giovanile.

Nella provincia di Messina sono attivi più di 300 progetti, di cui 43 solo nel nostro comune: un’opportunità valida per oltre 230 volontari che vorranno mettersi alla prova in base alle proprie competenze e attitudini. Vari i settori disponibili: ambiente, assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile, servizio civile all’estero.

Nella nostra città è possibile candidarsi per un’esperienza presso il Centro Servizi Volontariato, l’Avis, l’Unsic, l’Unitalsi, la Caritas, diverse associazioni a sostegno dei malati e delle loro famiglie, Vides che realizza progetti per l’educazione e la promozione culturale dello sport e ancora altre realtà con cui mettere in campo progetti per il supporto a donne in condizioni di difficoltà o portare avanti attività culturali.

Un impegno di 12 mesi con almeno 30 ore di attività a settimana che, oltre all’assegno mensile corrisposto, prevede anche almeno 80 ore di formazione, il riconoscimento di crediti formativi e la valutazione dell’esperienza in futuri concorsi pubblici.

Per candidarsi al Servizio Civile è necessario innanzitutto scegliere un progetto di proprio interesse consultando le schede disponibili sul sito e seguire le indicazioni qui riportate. Le domande infatti vanno presentate direttamente all’ente che realizza il progetto scelto entro il 28 settembre 2018.

 

(1720)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *