Seguenza senza aule e Maurolico senza certezze. Scatta la protesta

protesta-maurolicoIl silenzio dell’amministrazione comunale ha spinto, questa mattina, gli studenti del Maurolico ad organizzare un sit-in di protesta al Duomo. Da mesi, infatti, i ragazzi temono che il trasferimento di alcune classi del Seguenza possa pregiudicare la loro attività scolastica.

L’istituto di via Sant’Agostino, dall’inizio dell’anno, deve fare i conti con una cronica carenza di aule. Le istituzioni, analizzate le alternative disponibili, hanno deciso di collocare gli studenti al Maurolico, causando però malumori all’interno del Liceo di corso Cavour. Nei mesi scorsi gli studenti si sono, infatti, rivolti al sindaco Accorinti, con un documento in cui chiedevano chiarimenti sulla situazione , senza però ricevere alcuna risposta. Da qui la decisione di passare ai fatti con il sit-in di questa mattina.

“Il nostro problema non è dare aule al Seguenza – dichiara Claudio Mazzola, rappresentante del Maurolico-  ma la poca chiarezza che abbiamo riguardo la situazione. Non sappiamo quali sono le aule, quali servizi ci verranno tolti, inoltre Accorinti, ad oggi, non ci ha saputo dare risposte concrete. Abbiamo manifestato per circa quattro giorni e, mostrando il nostro dissenso, speriamo di avere un incontro col Sindaco, dopo la manifestazione vedremo come agire e che fare per uscire da questa situazione di incertezza”.

Salvatore Varrica pone, invece, l’attenzione sull’attività scolastica. “Vogliamo una risposta -spiega- perchè non sappiamo se e come sarà modificato il nostro piano formativo. Chiediamo chiarezza dal Sindaco, visto che lo abbiamo inseguito per tanto tempo. L’incontro non è stato concesso perchè ci è stato detto che ci sono troppi impegni. Noi aspettiamo visto che, a meno di un mese dal trasferimento dei ragazzi del Seguenza, non sappiamo che fine faremo”.

 

 

(208)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *