Il Tempo del Creato: domani anche Messina pregherà per la salvaguardia dell’ambiente

Forte San JachidduAnche la Diocesi di Messina si unisce all’evento mondiale di preghiera per la custodia del creato. L’evento messinese – unico in Sicilia insieme a quello organizzato a Modica – si svolgerà sabato 23 settembre alle ore 16:30 al Parco Ecologico San Jachiddu.

Il titolo scelto per questo appuntamento è “Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” (Gen 28,16). Viaggiatori sulla terra di Dio” e avrà come tema “Incendi: dalle ceneri una nuova prospettiva”. L’evento sarà quindi un modo per riflettere e soprattutto reagire ai numerosi incendi e devastazioni territoriali che hanno interessato anche il territorio messinese in questi ultimi mesi. Il tutto alla luce del messaggio che Papa Francesco ha lanciato attraverso l’enciclica “Laudato si”.

Dodicesima Giornata per la Custodia del Creato: Il programma della giornata.

L’appuntamento messinese non sarà solo un evento dedicato allo spirito e alla contemplazione dell’ambiente. Oltre ovviamente alla Preghiera per la custodia del Creato, un video sul tema ed una testimonianza di operatori della Parrocchia di S. Michele, sono previsti gli interventi di chi, ogni giorno, si prende cura dell’ambiente nel territorio messinese.

Saranno presenti: Leonardo Santoro, ingegnere capo del Genio Civile; Mario Albano del Parco Ecologico San Jachiddu; Ambrogio Ponterio, Vice Dirigente Vigili del Fuoco; Gustavo Lampi, Corpo Forestale dello Stato; Rosella Picone, Responsabile dell’Orto Botanico. L’incontro sarà moderato dal giornalista Fortunato Marino.

In questa occasione verrà inoltre presentata la Commissione Diocesana per la Custodia del Creato e in conclusione sarà piantato un albero dall’Agesci e dal Masci come simbolo di rinascita. Il tutto sarà accompagnato dagli intermezzi musicali del sassofonista Gianluca Sturniolo.

L’appuntamento messinese è promosso dall’Ufficio Diocesano per i problemi sociali e il lavoro, l’Ufficio Diocesano per l’ecumenismo e il dialogo, la Consulta delle Aggregazioni Laicali, in collaborazione con la Caritas Diocesana, il Nucleo Diocesano di Protezione Civile, l’AGESCI – Zona dello Stretto, il Masci, l’Associazione Amici del Fortino e la Legambiente dei Peloritani.

Il Tempo del Creato, cosa è?

Il Tempo del Creato è un periodo che va dall’1 settembre ed il 4 ottobre ed è il tempo dell’anno in cui 2.2. miliardi di Cristiani sono invitati a pregare e a prendersi cura del Creato. Il primo a istituire la Giornata Mondiale di Preghiera per il Creato è stato il Patriarca Ecumenico Dimitrios I nel 1989, fissandola per l’1 settembre. Nel 2015 Papa Francesco ha esteso questa giornata a tutta la Chiesa Cattolica Romana. Quasi naturalmente, molte chiese cristiane hanno deciso di legare questa giornata con la festa di San Francesco d’Assisi, istituendo così il “Tempo del Creato” che va dall’1 Settembre al 4 ottobre. Durante questo periodo ogni Diocesi è invitata a celebrare servizi di preghiera per il Creato, accompagnando questi momenti spirituali ad azioni dedicate alla cura dell’ambiente. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito it.seasonofcreation.org.

 

In copertina, un’alba vista dal forte San Jachiddu e condivisa sul profilo Facebook ufficiale del Parco Ecologico.  qui.

(175)

Categorie

Eventi, Sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *