Passeggiata dei Giganti: oggi Mata e Grifone arriveranno a piazza Municipio

Foto dei Giganti, Mata e Grifone di fronte al Comune di MessinaMessina. Nuova tappa, oggi, della tradizionale Passeggiata dei Giganti. Dopo il trasferimento a Camaro Inferiore, Mata e Grifone sono pronti per inoltrarsi tra le vie del centro cittadino. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 18.00, i leggendari fondatori della città dello Stretto raggiungeranno piazza Unione Europea (piazza Municipio).

Il loro percorso è iniziato lo scorso venerdì 10 agosto e si concluderà il 3 settembre con il ritorno delle statue al deposito. Oggi, lungo il tragitto da Camaro Inferiore a piazza Unione Europea, i due Giganti di cartapesta, simbolo della città di Messina, saranno accompagnati da gruppi folkloristici e attraverseranno a cavallo il viale Europa, via Cesare Battisti e via Garibaldi.

Domani, invece, alle ore 21.30 della vigilia di Ferragosto, Mata e Grifone compiranno un’ultima Passeggiata, che li condurrà da piazza Unione Europea a piazza Castronovo, e poi di nuovo di fronte al Municipio, dove arriveranno intorno alla mezzanotte.

Le modifiche alla viabilità

In occasione della Passeggiata di oggi, il Comune di Messina ha predisposto alcune modifiche alla normale viabilità. Fino alle ore 19.00 di oggi, infatti, sarà in vigore il divieto la sosta nello slargo in prossimità della sede della III Circoscrizione situata in via Comunale.

Domani, martedì 14 agosto, dalle ore 21.00 sarà interdetto il transito veicolare nella carreggiata lato valle di via Garibaldi, tra via Trapani e via Cicala e piazza dell’Unione Europea. Le seguenti disposizioni saranno attive per il tempo necessario al passaggio delle due statue durante la marcia in direzione nord sud, che li condurrà nuovamente a piazza Municipio.

La leggenda

La leggenda a cui è legata la tradizionale Passeggiata dei Giganti che si ripete ogni anno durante l’agosto messinese, a pochi giorni dalla Vara, risale all’incirca al X secolo d.c. e narra della storia d’amore tra la giovane Marta (Mata), figlia di un nobile messinese, e il guerriero saraceno Hassan Ibn-Hammar. Dalla loro unione – seguita alla conversione al cristianesimo di Hassan, che cambierà nome in Grifone – nasceranno la città di Messina e i suoi abitanti.

 

(2456)

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *