Dal 22 al 30 luglio a Giardini Naxos la 21esima edizione del Festival del Film per Ragazzi

Gli adulti sono ammessi solo se accompagnati dai genitori.”. Inizia così, Ignazio Vasta, direttore artistico del Festival del Film per Ragazzi che si svolgerà dal 22 al 30 luglio e che quest’anno è giunto alla 21esima edizione.

Tra i presenti alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, anche Antonio Marcianò, segretario del “Centro di Solidarietà P.o.r.t.o – Onlus”, Floriana Ippolito, segretaria dell’Associazione Albergatori di Giardini Naxos che rientra fra i promotori del Comitato Organizzatori, Angela Rizzo Faranda, Presidente Provinciale di Unicef e il sindaco della Città metropolitana di Messina, Renato Accorinti.

Siamo orgogliosi di aver raggiunto il traguardo della 21esima edizione”, afferma Vasta. “Il primo ringraziamento va al sindaco Accorinti, che ci dedica sempre molta attenzione e che ci ha concesso il patrocinio gratuito.”.

La storia del Festival del Film per Ragazzi ha radici molto solide e lontane. Parte nel 1996, sempre coadiuvato da Vasta, quando si decide di arricchire l’attività del cineforum svolto all’interno della chiesa di San Pancrazio, creando un vero e proprio festival e cercando di far immergere i ragazzi all’interno di un percorso formativo socio-culturale che mirasse all’educazione all’immagine. Preziosa, in questo senso, l’attività del parroco della chiesa, Mons. Salvatore Cingari, anche presidente dell’Associazione P.o.r.t.o. .

L’importanza del Festival, continua Vasta, “sta nell’unire il mondo degli adulti, con le tematiche vicine al mondo dei ragazzi, attraverso la selezione accurata di pellicole che possono aiutare ad evidenziare un processo di formazione giovanile.”.

Durante la manifestazione sarà presente anche Paolo Rozera, Direttore Generale di Unicef Italia. “Paolo tiene molto a cuore questa manifestazione”, afferma Angela Rizzo Fernanda. “È un uomo d’azione, a cui non piace stare dietro ad una scrivania e ci tenevamo molto ad averlo qui.”.

Una sinergia molto forte quella tra le varie associazioni che hanno organizzato l’evento. “L’Associazione P.o.r.t.o. – queste le parole di Marcianò, segretario del Comitato Organizzatore dell’evento – dà un grande contributo alla crescita dei giovani. Ne incoraggia le loro potenzialità, veicolando, attraverso le immagini, un processo educativo.”.

Fa eco Floriana Ippolito, segretaria dell’Associazione Albergatori di Giardini Naxos: “Avremmo voluto fare di più, a testimonianza di quanto tutti gli albergatori di Giardini Naxos siano entusiasti di poter dare il proprio contributo. Sono cresciuta con questo Festival e l’importanza che ha per la comunità è ormai riconosciuta. 21 anni sono tanti e fanno ben comprendere quanto sia grande il desiderio di partecipazione da parte dei ragazzi.”.

Il Festival tuttavia non vuole essere un “cinema all’aperto” ma, come già ribadito, veicolo di un processo didattico. Anche le scuole di Giardini Naxos e Taormina hanno contribuito al percorso di formazione, con gli stessi studenti chiamati 2 mesi fa a partecipare alla selezione per i film da proiettare.

La scuola è il luogo dove si scopre la personalità di ogni ragazzo”, ha affermato il sindaco Accorinti, ex insegnante di educazione fisica alla scuola media Enzo Drago di Messina. “Probabilmente alcuni possono pensare sia utopia che, attraverso questo genere di manifestazioni, si riesca a cambiare la vita di qualche ragazzo. Io credo che l’utopia invece spinga sempre a fare meglio, a migliorarsi, superando ogni confine.”.

Accorinti sarà premiato, per il suo impegno come educatore, con il “Premio Naxos – Cavalluccio Marino”, scolpito da Turi Azzolina. Lo riceveranno anche Don Fortunato Di Noto, presidente della Associazione Meter Onlus, oggi conosciuto a livello internazionale per la lotta e il contrasto alla pedofilia ed alle organizzazioni pedocriminali; rappresenta un baluardo della difesa dei diritti dell’infanzia ed un punto di riferimento per tutte le famiglie che si trovano a vivere il dramma dell’abuso.

Il comitato scientifico sarà composto da Mariolina Gamba, Vicepresidente Nazionale del Centro Studi Cinematografici, Direttore de “Il Ragazzo Selvaggio” e Presidente del Centro Studi per l’Educazione all’Immagine; Nino Genovese, Storico e critico del cinema, Presidente Regionale della Federazione Italiana Circoli del Cinema; Sebastiano Gesù, Consigliere Nazionale del Centro Studi Cinematografici, Storico e critico del cinema; Franco Mariotti, Vicepresidente Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani; Gustavo Ricevuto, già Provveditore agli Studi di Messina; Pasquale Scimeca, Cineasta; Carlo Tagliabue, Presidente Nazionale del Centro Studi Cinematografici e Direttore Responsabile de “Il Ragazzo Selvaggio”; Ignazio Vasta, Presidente Regionale del Centro Studi Cinematografici; Giancarlo Zappoli, Direttore Artistico del Festival Internazionale Cinema Giovani “Castellinaria” di Bellinzona e Direttore di “Mymovies.it”.

Simone Bertuccio 

(34)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *