Acqua. Cattive notizie: il bypass non basta a Messina

messina-prefetturaLa situazione idrica di Messina si fa preoccupante. Di meno di due ore fa la notizia di un nuovo problema a Calatabiano. Messina è nuovamente senz’acqua. Il comunicato della Prefettura non è incoraggiante: “E’ stata sospesa l’erogazione idrica – si legge – e si sta provvedendo all’attivazione del bypass che però ha una portata corrispondente ad un terzo del fabbisogno cittadino”.

Quindi la soluzione c’è, il bypass con la condotta dell’Alcantara, e dovrebbe essere attuata in tempi brevi, ma, pare, che non sia sufficiente per il fabbisogno della città.

“I tecnici presenti sul posto – prosegue la nota – stanno verificando se trattasi di rottura o lesione”.

“Certamente – precisano -, viste le condizioni precarie del terreno su cui poggia la condotta, divengono urgenti le attività di ancoraggio della condotta stessa e di consolidamento della collina, peraltro già segnalate al Comune di Messina, all’Azienda erogatrice delle risorse idriche e alla Protezione civile regionale”.

L’unità di crisi, chiusa ieri in serata, è stata riattivata in Prefettura ed alle 11 è iniziata una riunione per fare il punto della situazione.

Intanto, dal Comune, giunge notizia che “l’Amam ha sospeso l’immissione di acqua e ha immediatamente inviato sul luogo i dirigenti tecnici per valutare lo stato dei fatti. Allo stesso tempo si è immediatamente contattata Sicilia Acque, al fine di attivare con la massima urgenza il bypass approntato nei giorni scorsi. Le verifiche effettuate hanno riscontrato l’esistenza in atto di un nuovo movimento franoso a monte, che interessa anche la zona della condotta, la quale è risultata nuovamente danneggiata dall’evento. Al momento sussiste pericolo e ogni intervento è stato sospeso. Si conferma che l’azienda Sicilia Acque ha garantito l’invio entro le ore 12 di una squadra per il completamento dell’intervento di bypass, secondo quanto concordato nei giorni scorsi”.

(2411)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *