MessinaServizi risponde ai cittadini: ecco perché sono cambiati gli orari per conferire i rifiuti

rifiuti-differenziataI nuovi orari per il conferimento dei rifiuti non convincono i messinesi e l’Azienda, la MessinaServizi Bene Comune, corre ai ripari pubblicando una nota ufficiale in cui spiega il perché di questa scelta.

Le regole cambiano a partire da oggi, lunedì 1 ottobre: tra le altre cose non sarà più possibile depositare i propri rifiuti nei cassoni in orario notturno, ma solo tra le 17.00 e le 21.00. Questo il punto che, a fronte di altri cambiamenti, ha fatto più discutere. Ma qual è il motivo? Lo ha spiegato la Società stessa: in sostanza, per consentire lo svolgimento del servizio, gli orari di raccolta si devono incastrare con gli orari del trasporto in discarica, entrambi suddivisi su due turni.

«La rigidità della “catena” raccolta-trasbordo-trasporto – ha chiarito l’Azienda – è dovuta principalmente alla mancanza di un sito di deposito preliminare intermedio tra raccolta e trasporto».

In estrema sintesi: i mezzi a disposizione dell’Azienda non consentono la raccolta dei rifiuti in un unico turno, quindi ne sono necessari due. I due turni vengono articolati come segue: il primo va dalle 20.40 alle 3.00, il secondo dalle 4.00 alle 10.20, con un intervallo di un’ora. Tale intervallo ha una duplice funzione, permette di evitare sovrapposizioni tra i due turni e consente al servizio autoparco di predisporre manutenzioni e rifornimenti.

«Poiché il trasbordo dei rifiuti dai mezzi della raccolta a quelli per il trasbordo in discarica è diretto – ha spiegato la partecipata – già alle 2.00 tutti gli articolati disponibili, riempiti, si dirigono all’impianto della Sicula Trasporti, a Lentini, in provincia di Siracusa, cioè a 120 km di distanza, per conferire i rifiuti».

Mentre il primo carico è in viaggio verso la discarica, il servizio di raccolta prosegue su tutto il territorio comunale e comincia il secondo turno. Il rientro degli articolati da Lentini avviene in media tra le 6.00 e le 8.00.

Un eventuale slittamento, anche di un’ora soltanto, del servizio di raccolta serale, ha spiegato MessinaServizi, comporterebbe un ritardo nell’inizio del secondo turno e renderebbe più complicato il completamento della raccolta che dovrebbe avvenire entro le 10.20. Un ritardo nell’arrivo degli articolati a Lentini, tra l’altro, porterebbe a una sovrapposizione con il conferimento dei rifiuti provenienti da altri comuni.

Per quel che riguarda, invece, il divieto di conferire i rifiuti indifferenziati il sabato sera e nei giorni prefestivi: «È fondamentale per non mandare in crisi tutto il sistema ingolfando al “catena” sopra descritta – ha spiegato MessinaServizi Bene Comune. Si auspica che tale sistema, con l’aumento delle aree di raccolta differenziata porta a porta, con gli investimenti per il rinnovo del parco mezzi e con il conseguente miglioramento gestionale del sistema di raccolta e trasporto in discarica degli RSU (Rifiuti solidi urbani, ndr) possa consentire in tempi brevi di poter determinare una migliore pianificazione degli orari di conferimento per gli utenti».

(802)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *