Rifiuti a Messina: in arrivo 40 agenti per multare chi non rispetta le regole

accordo rifiuti messinaMessina. Novità sul fronte contrasto all’abbandono dei rifiuti: in arrivo 40 agenti della Polizia Metropolitana, che faranno servizio di vigilanza nelle zone soggette maggiormente a discariche abusive e violazione degli orari di conferimento. Gli agenti saranno aiutati, nel loro lavoro, da 20 fototrappole, che saranno attive giorno e notte. L’annuncio fatto da Messinaservizi qualche settimana fa sull’arrivo delle telecamere vicino i cassonetti, adesso è ufficiale.

Per avviare al meglio il progetto contro l’abbandono dei rifiuti, sono stati individuati alcuni punti caldi, sia in città che lungo i torrenti, in cui si registra il maggior numero di violazioni delle norme.

Contestualmente verrà effettuato, dalla Polizia Metropolitana, un censimento delle automobili abbandonate sul territorio cittadino, per invitare i proprietari al recupero delle carcasse da rottamare o smaltire a spese loro.

Infine verrà eliminata la cartellonistica abusiva, censendo quelle esistenti per individuare quelle non in regola e sanzionare le ditte che mandano i loro operai ad attaccare i manifesti, abbandonando per strada quelli tolti, che spesso diventano una causa di pericolo per la circolazione stradale oltre che di inquinamento ambientale.

Il progetto nasce da una collaborazione tra Comune, Città Metropolitana e la società MessinaServizi che hanno firmato ieri l’accordo per il decoro di Messina, la repressione delle discariche abusive e l’avvio delle procedure di contestazione con relativa sanzione nei confronti di chi conferisce i rifiuti fuori orario. 

Proprio sul fronte rifiuti MessinaServizi ha avvitato nei giorni scorsi la campagna “Decoro Messina”, che prevede la pulizia straordinaria delle maggiori vie della città, con lo scopo di invitare gli abitanti a non sporcare e rispettare le regole.

(2672)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *