covid serie c

Primo rinforzo in casa ACR Messina, ma il Covid blocca ancora la Serie C

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È iniziato il calciomercato del Messina. Il primo colpo messo a segno dal direttore sportivo Christian Argurio porta il nome di Antony Angileri, 20enne di origini siciliane proveniente dalla Sampdoria e rilasciato dal Piacenza, che lo aveva impiegato in pochissime occasioni da agosto ad oggi.

Scuola Palermo e Juve, Angileri è un difensore che agisce anche da terzino, una duttilità che potrebbe tornare comoda a un Messina finora troppo scoperto nelle retrovie. Il primo arrivo in casa biancoscudata è quindi quello di un giovane, un profilo che risponde alla necessità della società di coprire il “minutaggio” da destinare agli under, ma anche alla svolta che il neo tecnico Ezio Raciti sta dando alla squadra.

Beninteso, serviranno dei giocatori esperti per sostituire i partenti che non hanno lasciato il segno in questa prima parte di campionato, uno su tutti il franco-serbo Milinkovic, ma anche il croato Ante Vukusic. Dunque un attaccante, possibilmente di categoria, che possa condividere le responsabilità offensive con l’eccellente Andrea Adorante, una delle poche scommesse vinte dalla dirigenza.

Troppi positivi: il Covid allontana la ripresa della Serie C

A rallentare la stagione del Messina, tuttavia, ci sta pensando un nemico ricorrente: il Covid. Sono due le partite già rinviate in questo 2022: la prima, con il Palermo, riprogrammata a febbraio, l’altra, in casa, con il Monopoli. Il ritorno in campo previsto per il 16 gennaio è stato rimandato di una settimana dalla Lega Pro, che farà riprendere i gironi con la 22esima giornata.

Questo è il comunicato della Lega:

«Il Presidente della Lega Pro, sentiti i membri del Consiglio Direttivo, sentito il parere del Consulente Medico- Scientifico della Lega Pro Dott. Francesco Braconaro, considerate il permanere delle condizioni di incertezza e il periodo estremamente delicato derivante dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, a parziale modifica dei Comunicati Ufficiali n. 73/L del 09.08.2021 e n. 86/L del 12.08.2021, dispone il posticipo della 3a giornata di ritorno del Campionato Serie C 2021/2022».

Preoccupano, inoltre, i contagi in crescita nelle rose, non solo nel Messina, dove i 6 positivi annunciati una settimana fa non hanno creato alcun focolaio. Secondo le recenti dichiarazioni all’ANSA del presidente Ghirelli, ci sarebbero complessivamente 250 calciatori positivi al virus e la previsione per le prossime settimane non è delle più rosee.

«I contagi aumenteranno – ha detto Ghirelli. La prima scelta è quella di rendere obbligatoria la vaccinazione, sarebbe positivo per il calcio pur essendo noi al 98,5 % dei vaccinati nel gruppo squadra. La scelta operata dalla Serie C di rinviare la seconda giornata di campionato è stata quella di consentire ‘una bolla’ di non movimentazione dei club. Prima di Natale, il riempimento dei nostri stadi era intorno al 30-34% rispetto al 75% previsto dal decreto del governo Draghi».

Riuscirà il Messina a disputare un’annata normale e a salvarsi? Covid permettendo, tutto è ancora possibile.

(134)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.