Futuro Acr Messina, Accorinti: “Non sento Lo Monaco da mesi, nuovi investitori siano i benvenuti”

Accorinti Lo Monaco 2014 stadioNell’attesa che si faccia finalmente definitiva chiarezza sulle sorti dell’Acr Messina, alcuni esponenti della classe politica locale non dimenticano l’importanza di assicurare un degno futuro al calcio messinese. Nei giorni scorsi, il consigliere comunale Piero Adamo aveva invocato l’intervento del sindaco affinché facesse da mediatore con eventuali imprenditori locali interessati a rilevare la società. Lo stesso Adamo aveva inoltre esortato Pietro Lo Monaco a chiarire una volte per tutte le proprie intenzioni e ad evitare ulteriori “show”.

All’appello ha risposto soltanto il sindaco Renato Accorinti. “Non posso che auspicare che la situazione si sblocchi positivamente – spiega – spero che ci sia gente disposta ad investire sullo sport cittadino. Non sono nelle condizioni di fare altro, io faccio il sindaco non il dirigente sportivo che è comunque un’attività difficile.

Come un disco rotto, Pietro Lo Monaco ha più volte ribadito che il 30 giugno avrebbe consegnato la squadra al sindaco. Da quasi una settimana è iniziata ufficialmente la nuova stagione, ma il discorso “Acr Messina” rimane ancora in stand by. A detta di Accorinti, il patron giallorosso non ha mai bussato alla sua porta. “Non sento Lo Monaco da mesi – precisa il primo cittadino – nel mio ufficio non è venuto nessuno a consegnarmi simbolicamente la squadra. Ognuno deve fare il suo lavoro con la speranza che si riesca a garantire vita a uno sport importante come il calcio”.

(405)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *