“La tenda di Nazareth”: raccolta alimentare promossa da Mcl

Pubblicato il alle

2' min di lettura

«Il momento presente ci invita alla solidarietà concreta nei confronti di quanti vivono con apprensione le ristrettezze economiche di questi ultimi anni. Il bisogno esige solidarietà discreta, silenziosa e rispettosa del vissuto di ciascuno. Oggi però vogliamo uscire dall’anonimato dei piccoli e limitati gesti per provare a quantificare la carità fraterna verso coloro che ogni giorno ci chiedono pane, amicizia e sostegno». Con queste parole il gruppo di Volontari ha presentato oggi nella sede provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori di Messina l’iniziativa “La Tenda di Nazareth”, luogo simbolico immaginato per accogliere, raccogliere e veicolare il messaggio di vicinanza con i numerosi nuclei familiari che in questi anni si sono rivolti al Banco Alimentare Mcl e che proprio in questi momenti di festa, cercano momenti di fraternità gratuiti e spontanei, per sentirsi meno esclusi dalla corsa frenetica al consumismo e allo spreco. «L’idea della tenda – spiegano i volontari del Mcl – ci riporta all’essenzialità dei gesti, alla presenza evangelica del nostro Movimento nella società, alla prossimità con le famiglie, all’accoglienza dell’Altro e dello Straniero. L’Icona della Famiglia di Nazareth, utilizzata anche come comunità diocesana nelle nostre parrocchie, diventa modello di cui vogliamo farci sempre portatori, consapevoli che la famiglia è quel luogo degli affetti e delle prime responsabilità che può generare benessere per tutta la società fino a toccare le corde di chi amministra la cosa pubblica». L’iniziativa di raccolta viveri si terrà nei locali della sede provinciale Mcl, dove i volontari allestiranno la tenda che simbolicamente accoglierà i doni offerti. Obiettivo della raccolta è quello di garantire un pacco alimentare che contenga almeno: pasta, zucchero, olio, scatolame (pelato, tonno, piselli), farina, fette biscottate, riso, legumi, latte, biscotti,  saponette ph neutro  e quanto scaturirà dalla bontà di tutti.

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.